Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

Mutuo Pratico a Tasso Misto - Partenza Fisso Surroga

Calcola subito la rata

€ 

Mutui Deutsche Bank
Mutui Deutsche Bank

Mutuo Pratico a Tasso Misto - Partenza Fisso Surroga

Deutsche Bank: Mutuo Pratico a Tasso Misto - Partenza Fisso Surroga


Rata e TAEG
580,53 - 1,83%
Calcolati per richiedente di 35 anni, impiegato a Milano, importo mutuo € 140.000, durata 25 anni, valore immobile € 220.000
Calcola il tuo preventivo personalizzato
I Vantaggi
Esclusivo online
Istruttoria e perizia gratis
Assicurazione casa gratis
Zero spese ricorrenti
Spese notarili gratuite
Per chi è pensato
Persone fisiche residenti in Italia da almeno 3 anni di età non superiore a 75 anni alla scadenza del mutuo. La valuta del reddito principale deve essere in euro.
Finalità consentite
Surroga
Tipo prodotto
Tasso Misto
Importo finanziabile
Importo minimo: € 50.000
Importo massimo: 80% del valore dell'immobile attribuito da perizia e comunque pari all'importo del mutuo da surrogare.
Durate previste
10, 15, 20, 25, 30, 35, 40 anni
Calcolo tasso
Il tasso è fisso per i primi 5 anni. Il tasso fisso è determinato in base alla rilevazione del parametro IRS 5 annipiù spread determinato in funzione della percentuale di intervento del mutuo sul valore dell’immobile:

- per importo finanziato pari o inferiore al 70% del valore dell’immobile: spread 1,70%;
- per importo finanziato superiore al 70% del valore dell’immobile: spread 1,95%.

Per ciascuno dei successivi periodi QUINQUENNALI, al finanziamento verrà applicato il tasso scelto dal Cliente che potrà scegliere tra il tasso fisso, nel qual caso il parametro di riferimento rimane l’IRS a 5 anni, e il tasso variabile, nel qual caso il parametro di riferimento diventa l’EURIBOR 3 mesi 360.

L'I.R.S è rilevato alle ore 11,00 di Bruxelles dell’ultimo giorno lavorativo del mese precedente rispetto alla data di stipula dell'Atto di Mutuo e diffuso sul circuito Reuters alla pagina ISDAFIX2, colonna Euribor Basis, maggiorato dello 0,02%.

Una volta optato per il tasso variabile, il tasso di interesse, indipendentemente dalla data di scadenza del periodo contrattuale precedente, verrà ricalcolato con cadenza trimestrale, precisamente al 1° gennaio, 1° aprile, 1° luglio e 1° ottobre di ciascun anno, maggiorando dello spread sopra riportato, la quotazione del tasso EURIBOR (Euro Interbank Offered Rate) a tre mesi 360, rilevato dal Comitato di Gestione dell’EURIBOR (Euro Interbank Offered Rate) l’ultimo giorno lavorativo di ciascun trimestre solare precedente la predetta data di revisione (pertanto, rispettivamente il 31.12; 31.03; 30.06 e 30.09 di ciascun anno, se giorni lavorativi). Il risultato di tali conteggi si applicherà a tutte le rate scadenti a partire dal primo giorno del mese di ricalcolo.

A prescindere dalla quotazione del tasso EURIBOR (Euro InterBank Offered Rate) 3 mesi 360, come sopra rilevato il mese precedente l’atto di stipula del mutuo, ovvero come ricalcolato secondo i meccanismi di cui sopra, ai fini del calcolo del tasso di interesse del Mutuo, detto valore non potrà comunque essere inferiore ad una soglia dello 0,01%
Dettaglio spese iniziali
Spese di istruttoria: Nessuna
Spese di perizia: Interamente a carico della Banca
Dettaglio spese ricorrenti
Spese mensili: € 0
Spese annuali: € 0
Assicurazioni
Assicurazione Scoppio/Incendio: € 0
Assicurazione immobile obbligatoria gratuita. Sostenuta interamente dalla Banca che ha stipulato, con primaria compagnia di assicurazione, al fine di gestione del rischio di credito, una polizza assicurativa a copertura del rischio incendio e scoppio dell’immobile su cui viene iscritta l’ipoteca.
Penale per estinzione anticipata
Nessuna.
Garanzie richieste
Iscrizione ipotecaria per un importo pari al 150% dell'importo del mutuo richiesto.
Istante erogazione
Erogazione contestuale all'atto, salvo verifica sulla singola pratica
Note
Condizioni economiche valide per le richieste di mutuo pervenute entro il 07/12/2016 il cui atto sia stipulato entro 60 giorni dalla data di sottoscrizione della domanda di mutuo.

E' richiesto l'addebito delle rate presso un conto corrente bancario intestato ad almeno uno dei richiedenti del mutuo.
Qualora il mutuatario non sia già cliente Deutsche Bank, il consulente della Banca è a tua disposizione per presentarti tutti i vantaggi e le convenienti proposte dedicate ai nuovi clienti.



Avvertenza: il preventivo riportato è aggiornato a oggi lunedì 5 dicembre 2016 e è stato calcolato sulla base dei dati forniti dalla Banca e dei valori dei tassi Euribor e IRS fonte Il Sole 24 Ore. Il calcolo del TAEG - il costo percentuale complessivo del mutuo - è effettuato secondo i criteri dettati dal provvedimento sulla Trasparenza delle Operazioni e dei Servizi Bancari e Finanziari di Banca d’Italia del 9 febbraio 2011, con l'obiettivo di rendere coerenti e comparabili le offerte di mutuo proposte dai diversi Istituti. Leggere attentamente i documenti "Informazioni Generali sul Credito Immobiliare" e il "Prospetto Informativo Europeo Standardizzato (PIES)" forniti dalla Banca prima della stipula dell’atto di mutuo per approfondire condizioni e dettagli definitivi del singolo mutuo. La concessione del mutuo è sempre soggetta ad approvazione della Banca erogante.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2016 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora