Bussola CRIF terzo trimestre 2021: chi richiede i mutui?

Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile
Bussola CRIF terzo trimestre 2021: chi richiede i mutui?
Condividi su:
NOTIZIE MUTUO
- di |
Bussola CRIF terzo trimestre 2021: chi richiede i mutui?

La Bussola CRIF è un bollettino trimestrale, nato dalla collaborazione tra la Centrale rischi di intermediazione finanziaria,(CRIF) e la redazione di mutuiSupermarket.it, nel quale le due società analizzano l’andamento immobiliare e dei mutui in Italia. Vediamo i dati legati ai richiedenti di mutui e surroghe nel terzo trimestre 2021.

Bussola CRIF terzo trimestre 2021: cresce la domanda dei giovani

Analizzando le richieste di mutui e surroghe sul canale online nel terzo trimestre 202, vediamo che più della metà (il 52%), si concentra nelle aree Nord Ovest e Nord Est del Paese. Trend analogo nelle erogazioni, con il 56% che si concentra nel Nord Italia.
La fascia di richiedenti con età compresa fra i 26 e 35 anni, nel terzo trimestre 2021 continua ad aumentare il suo peso arrivando a toccare il 31% delle richieste totali sul canale online (quasi 1 domanda su 3) da confrontarsi con valori attorno al 21% registrati nel corso dell’intero anno 2020.
Chiaramente le ragioni di questa dinamica possono essere ricercate nelle recenti azioni messe in campo dal Governo a sostegno dei mutui per giovani, che hanno rilanciato l’interesse all’acquisto casa da parte di questo gruppo della popolazione.
Se analizziamo le richieste per genere, registriamo un trend in crescita sulle richieste da parte delle donne, giunte al 31% del totale (nel terzo trimestre 2020 si attestavano al 27%).

Bussola CRIF terzo trimestre 2021: lavoro e reddito dei richiedenti

La domanda di mutuo sul canale online è in larghissima parte da imputare ai lavoratori dipendenti a tempo indeterminato, che nel terzo trimestre 2021 rappresentano circa l’84% del totale nuove richieste. Il dato non subisce particolari scossoni e resta in linea con i valori registrati nei precedenti trimestri.
Se passiamo poi all'analisi dei redditi, rileviamo che il 55% del totale delle richieste riguarda i soggetti con un mensile netto inferiore ai 2.000 euro, trend in crescita costante a partire dal primo trimestre 2020, quando rappresentavano il 48%. Anche in questo caso si potrebbe ipotizzare che le iniziative a sostegno dei mutui per i giovani, che per forza di cose percepiscono redditi più bassi, stiano agendo la propria influenza anche su questo aspetto.

Se sei interessato a questo report puoi fare richiesta, ti sarà inviata, gratuitamente, una copia in PDF.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
 anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2021 FairOne S.p.A. - P. IVA 06936210969 
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora