Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

Giovani e casa, vorrei…ma posso?

Trova il tuo mutuo

€ 

News mutui
News mutui
Giovani e casa, vorrei…ma posso?

Giovani e casa, vorrei…ma posso?

Giovani e casa, vorrei…ma posso?
cornice immagine news


La casa rimarrà un sogno per i giovani italiani? I giovani, anche se lavorano, spesso in forme flessibili, in alcuni casi con un part-time, possono spesso contare su un reddito modesto e relativamente stabile. I millennial: circa 11 milioni di giovani tra i 20 e i 34 anni, costituiscono il 16,4% della popolazione totale del nostro Paese. I più giovani sono spesso costretti a rimandare i loro progetti di vita con la sensazione di essere “in ritardo” sulle tappe verso l’autonomia. Nel nostro Paese, il 62,5% dei giovani tra i 18 e i 34 anni vive ancora con i genitori, contro una media europea del 48,1%. A delineare questo scenario è un’indagine “I giovani e la casa. La generazione dei Millennials di fronte alla questione abitativa”, promossa dalla Società italiana di iniziative edilizie e fondiarie (Sidief), realizzata da Censis e Nomisma.

Dalla ricerca emerge che la domanda abitativa è forte, e al suo interno si condensano aspetti culturali, sociali ed economici: è lo specchio di una comunità che sta cambiando pelle. Dall’analisi delle quote di mercato per età della domanda di mutui degli ultimi anni,  risulta che gli under 25 risultano quasi assenti (2,1% in media ad inizio 2016), mentre la fascia di età 25-34 anni si è a mano a mano ridotta assestandosi al 24,7%, dato inferiore rispetto a famiglie di età maggiore (36,1% per la classe 35-44 anni). E intanto è ancora una volta la famiglia d’origine a confermarsi la principale risorsa di sostegno. Sul totale dei nuclei che hanno intenzione di comperare un’abitazione nel 2016, il 48% (contro il 35,4% dell’anno precedente), riferiscono Censis e Nomisma, dichiara di volerla destinare ad un figlio.

Nel 2015, agli under  35 anni è stato erogato il 32% dei mutui, “una quota di circa 10 punti percentuali inferiore a quella di dieci anni prima” - afferma Luigi Cannari, vicecapo dipartimento Economia e statistica della Banca d’Italia, sottolineando la debolezza dei più giovani sia sul fronte dell’accesso al credito, sia su quello della capacità di risparmio. L’incertezza del reddito si traduce in una maggiore difficoltà da parte dei nuclei giovani a rimborsare le rate dei finanziamenti: secondo Banca d’Italia, nel caso di giovani proprietari dell’abitazione in cui vivono, il 24% è gravato da mutuo con una rata mensile media di 613 euro.

Nei capoluoghi italiani esiste un patrimonio di 1,8 milioni di case vuote, ma occorre far incontrare domanda e offerta, pensare a interventi per adattare le forme di finanziamento alle nuove esigenze dei giovani, ma anche delle famiglie.

Più in generale, per rilanciare l’investimento nel comparto immobiliare residenziale occorre alleggerire il carico fiscale complessivo, che grava sul settore, assicura Fabrizio Di Lazzaro, ordinario di economia aziendale alla Luiss. 

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2016 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora