Il miglior mutuo per la casa, alcuni consigli per orientarsi

News mutui
News mutui
Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile
Il miglior mutuo per la casa, alcuni consigli per orientarsi
Condividi su:
di
Il miglior mutuo per la casa, alcuni consigli per orientarsi

Comprare la prima casa è un momento decisivo per la propria vita. A meno che non si disponga di enormi risorse finanziarie, è praticamente d’obbligo accendere un mutuo. 

Nell'acquisto di un immobile, che sia il primo o meno, la stragrande maggioranza degli italiani si affida alla formula sempreverde del mutuo bancario.

Non sempre scegliere un mutuo può essere un’operazione semplice, soprattutto quando ci si trova ad affrontare l’acquisto di una prima casa o si ha poca confidenza con i conti e la finanza. 

La banca richiede determinate condizioni come conoscere la posizione lavorativa e quella patrimoniale per garantirsi che il debito venga sostenuto nel tempo. In alcuni casi, in cui c’è incertezza, può anche richiedere delle garanzie di terzi. 

Gli elementi fondamentali sono il reddito della famiglia, il valore dell’immobile, il tempo in cui si pensa di ripagare il debito, e tutta la documentazione burocratica.

Dare quindi uno sguardo al proprio reddito e alle proprie garanzie, nonché alla capacità di rimborsare il mutuo e gestire tutte le spese che vi ruotano attorno, è indispensabile per una buona riuscita dell’impresa.

La scelta di accendere un mutuo è una decisione che coinvolge molti italiani, che spesso sono disorientati di fronte a un impegno che riguarderà un lungo periodo di tempo e che risulta determinante per il futuro.

C’è da considerare che il trend dei mutui è positivo: il mercato continua a registrare numeri buoni e in crescita. Chi si accinge a sottoscrivere un mutuo si trova oggi in una condizione di particolare vantaggio. Infatti mai nella storia i tassi d’interesse sono stati così bassi.

Le banche offrono mini-tassi anche sotto l’1%, tanto che si può parlare di “occasioni” da cogliere a inizio dell’autunno.

Come calcolare i costi di un mutuo e capire se lo si può ottenere? Come individuare il finanziamento migliore e risparmiare?

Per chi è alle prime armi con questo genere di argomento, non è facile riuscire ad orientarsi correttamente e soprattutto a conoscere esattamente l’iter da intraprendere per stabilire i tempi e il costo dell’operazione.

Per fortuna grazie a Internet, anche il mercato dei mutui ne ha tratto giovamento e questo settore ha raggiunto importanti novità grazie al comparatore online delle varie proposte delle banche.

Innanzitutto grazie al web si ha la possibilità di avere sottocchio e confrontare, e con pochi click, tutta una serie di offerte ritagliate su misura a seconda del mutuatario.

In linea generale, bisogna fare in modo un primo passo è considerare un Loan to value (il rapporto tra l'importo del mutuo richiesto e il valore nominale dell'immobile da acquistare,) quanto più basso possibile e comunque non superiore all’80%; in secondo luogo, una rata che mensilmente, sullo stipendio, non incida più del 30/33%.

Queste due condizioni sono imprescindibili dal momento in cui le banche tendono a non erogare più dell’80% del valore dell’immobile che esce dalla perizia, e dal momento in cui le stesse banche, proprio per tutelarsi, non danno il via libera a un mutuo che in termini di rata mensile toglie più di 1/3 dallo stipendio del cliente.

Non tutti sanno che l’andamento delle condizioni dei mutui e, soprattutto, quella dei tassi di interesse è direttamente correlato ad alcuni indici economici che sono soggetti ad oscillazioni, spesso importanti, in base all'andamento dello spread.

Ci sono infatti altri due passi essenziali da effettuare e sui quali non bisogna sbagliare per assicurarsi la scelta più conveniente. Il primo è valutare due valori, ovvero spread e Taeg.

Lo spread è il valore che misura il guadagno di una banca da un mutuo, il ricarico che l’istituto di credito applica al tasso di interesse di mercato per assicurarsi un margine sul finanziamento concesso e un compenso al rischio dell’operazione e alle spese di gestione.

Una volta individuato il momento migliore per l’acquisto della nuova casa, non solo occorre che i tassi siano bassi e che le condizioni siano favorevoli da parte delle banche che concedono i mutui. 

Per risparmiare bisogna controllare oltre ai tassi d’interesse, siano essi fissi o variabili, le spese extra che sono più che altro legate all'assicurazione obbligatoria e all'istruttoria del mutuo.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
 anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA  
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora