Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

IMU: l’impatto potenziale su compravendite e mutui

Trova il tuo mutuo

€ 

News mutui
News mutui
IMU: l’impatto potenziale su compravendite e mutui

IMU: l’impatto potenziale su compravendite e mutui

IMU: l’impatto potenziale su compravendite e mutui
cornice immagine news


La recente uscita del Censis sull’IMU e la previsione di un fortissimo impatto negativo sul mercato immobiliare non ha tardato a suscitare polemiche. I principali operatori del comparto si sono affrettati a sottolineare come, nonostante il periodo difficile, sia oltremai ardito prefigurare un crollo dei valori immobiliari, peraltro da rilevarsi in un intervallo temporale così limitato come quello che ci separa dalla fine dell’anno.

Secondo Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari, l’effetto IMU si farà sentire soprattutto sugli immobili in cattive condizioni, ma non sarà tale da condurre ad un drastico calo dei valori. Il mercato delle compravendite risente maggiormente della stretta creditizia in essere, per cui è molto complicato contrarre oggi nuovi mutui. La pensa allo stesso modo l’Ance, che sottolinea come la domanda potenziale di abitazioni in Italia cresca di circa 328.000 unità l’anno: questa dinamica rende di difficile previsione un calo dei prezzi delle abitazioni, specie in un contesto in cui non si sta sviluppando l’eccesso di offerta tipico di altri paesi europei: nel quinquennio 2008/2012 il settore delle costruzioni perderà infatti investimenti per circa il 24,1% e la produzione di nuova edilizia abitativa si ridurrà del 40,4% rispetto al quinquennio precedente. Anche per Assoimmobiliare è difficile sostenere la tesi del Censis, che potrebbe realizzarsi solamente con l’arrivo sul mercato di un numero rilevante di immobili, oggi detenuti da soggetti che dovessero dimostrare una forte esigenza di realizzo nel breve periodo.

Anche per Paolo Righi di Fiaip i dati allarmistici emessi dal Censis raffigurano uno scenario poco probabile. L’aumento della tassazione, per Fiaip, è negativo soprattutto per le giovani coppie e per gli inquilini, su cui tendenzialmente verrà scaricato l’aggravio sostenuto dal proprietario. Questo creerà inoltre i presupposti per limitare il mercato delle locazioni, soprattutto quello volto al ‘reddito’, con investitori che tenderanno a defilarsi e, in mancanza di iniziative del governo, a rivolgersi ad altre tipologie di investimento diverse dal mattone.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2016 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora