Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

Interessi passivi sui mutui: casi limite per la detraibilità del 19%

Trova il tuo mutuo

€ 

News mutui
News mutui
Interessi passivi sui mutui: casi limite per la detraibilità del 19%

Interessi passivi sui mutui: casi limite per la detraibilità del 19%

Interessi passivi sui mutui: casi limite per la detraibilità del 19%
cornice immagine news


La detrazione del 19% degli interessi passivi sui mutui ipotecari contratti per l’acquisto dell’abitazione principale va fatta in relazione all’intero valore dell’immobile, anche se il mutuo è intestato interamente al soggetto che acquista la nuda proprietà dell’abitazione concessa in usufrutto al figlio. A fare chiarezza è la circolare 20/E, con la quale l’Agenzia delle Entrate ha anche chiarito alcuni aspetti sui casi riguardanti i mutui “misti”, ossia contratti per una doppia finalità.

Nei casi in cui la finalità non è indicata nel contratto di mutuo, in quello di compravendita dell’immobile o in altra documentazione dell’istituto di credito mutuante, il contribuente può fare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà per attestare l’importo degli interessi imputabili all’acquisto dell’abitazione (detraibile quindi al 19%) e quelli relativi alla ristrutturazione (non detraibili). Se a seguito di un atto di trasferimento di diritti immobiliari in esecuzione di decreto di omologazione di separazione consensuale tra coniugi, uno dei due diviene proprietario esclusivo dell’abitazione principale e si accolla le rate residue di mutuo, i relativi interessi passivi possono essere detratti al 19% interamente dal coniuge unico proprietario, a patto che l’accollo risulti formalizzato in un atto pubblico e che le quietanze di pagamento degli interessi siano integrate dall’attestazione che l’intero onere sia stato sostenuto dal coniuge proprietario.

Se invece, a seguito della separazione consensuale l’abitazione principale viene trasferita a un coniuge, precedentemente di proprietà dell’altro, sulla quale grava un mutuo intestato a quest’ultimo, e l’immobile continua ad essere l’abitazione principale dei figli e del coniuge che ne era proprietario in precedenza, gli interessi passivi corrisposti dal coniuge nuovo proprietario possono essere detratti alle stesse condizioni indicate in precedenza.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2016 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora