Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

La ripresa globale è possibile solo con il contributo di tutti

Trova il tuo mutuo

€ 

News mutui
News mutui
La ripresa globale è possibile solo con il contributo di tutti

La ripresa globale è possibile solo con il contributo di tutti

La ripresa globale è possibile solo con il contributo di tutti
cornice immagine news


L’economia globale è in una nuova fase pericolosa, a causa dell’eccessivo indebitamento del sistema finanziario mondiale che coinvolge stati sovrani, banche e famiglie. Questa situazione sta minando la fiducia e frenando la spesa, gli investimenti e la creazione di nuovi posti di lavoro. La strada verso una ripresa c’è, anche se si è fatta molto più diffficile.

La ripresa globale passa attraverso imperativi forti: risanamento, riforme, bilanciamento e ricostruzione. Bisogna attenuare le pressioni di bilancio che gravano su stati, famiglie e banche che rischiano di soffocare la ripresa. I paesi avanzati devono attuare piani credibili nel medio periodo per stabilizzare e ridurre il debito pubblico senza compromettere la ripresa e peggiorare le prospettive occupazionali. Per sostenere la crescita, le banche devono detenere sufficienti cuscinetti di capitale. L’altro imperativo è quello di riformare iniziando dal settore finanziario. Il fatto positivo è che finalmente si è trovato un accordo sugli standard di liquidità e sui requisiti patrimoniali minimi. Tra le riforme si dovrebbe includere anche la dimensione sociale, perché è importante identificare e stimolare le fonti di crescita capaci di creare sufficienti posti di lavoro (soprattutto per i giovani). Il terzo obiettivo del bilanciamento può avere due significati. Può indicare uno spostamento della domanda dal settore pubblico al privato, quando il settore privato è abbastanza forte da farsene carico. Può significare anche uno spostamento della domanda globale dai Paesi che registrano disavanzi con l’estero ai Paesi che incorrono in ampi surplus delle partite correnti. Il quarto imperativo è la ricostruzione. Molti Paesi, anche quelli con bassi livelli di reddito, devono riorganizzare le proprie difese economiche, ad esempio rafforzando le posizioni fiscali, per proteggersi dalle future tempeste. In tal modo avranno anche un ampio margine per pianificare investimenti pubblici a favore della crescita e attuare importanti reti di sicurezza sociale.

In questo scenario, il Fondo monetario internazionale può contribuire a creare un sistema finanziario internazionale più sicuro e stabile.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2016 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora