Legge di bilancio 2021: proroghe e novità per il comparto casa

Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile
Legge di bilancio 2021: proroghe e novità per il comparto casa
Condividi su:
NOTIZIE MUTUO
- di |
Legge di bilancio 2021: proroghe e novità per il comparto casa

Oscurata dalle continue notizie sulla pandemia da covid 19, dai bollettini quotidiani e dalle zone rosse, gialle e arancioni, la legge di bilancio 2021 è stata approvata il 27 dicembre scorso.
In queste poche righe che seguono vediamo insieme cosa prevede per il settore casa la nuova finanziaria.
Il testo definitivo conta molte riconferme e anche qualche novità.
Superbonus 110%
I Bonus fiscali sulla Casa sono delle agevolazioni fiscali che permettono di ottenere importanti vantaggi economici ai contribuenti che effettuano lavori edili su un loro immobile. 
Queste agevolazioni fiscali consistono in una detrazione Irpef sulle spese da esso sostenute.
La detrazione viene calcolata in percentuale sull’importo speso e la percentuale varia in base al tipo di bonus utilizzato, nonché dal tipo di lavoro svolto.
Per quanto riguarda il superbonus la percentuale che il contribuente può portare in detrazione è pari al 110% purché i lavori svolti portino ad un miglioramento dell'efficienza energetica di almeno due classi energetiche.
Per poter ottenere l’agevolazione del 110%, i lavori devono essere eseguiti nel rispetto dei requisiti previsti dal decreto ed i pagamenti devono essere effettuati con bonifico bancario.
Questo bonus riguarda sia lavori condominiali che quelli eseguiti sulle singole unità abitative.
La particolarità di questo nuovo super bonus 110% oltre all’elevata percentuale che si può portare in detrazione, sta nel fatto che lo sconto può essere:
  • detratto direttamente dal contribuente (qualora abbia la capienza reddituale);:
  • recuperato con lo sconto in fattura, ovvero il credito viene ceduto alla ditta che ha eseguito i lavori (in questo caso l’importo massimo che viene recuperato dal contribuente è pari all’importo di fattura);
  • Il credito maturato può essere ceduto a banche o altri soggetti finanziari.
Novità in finanziaria al superbonus
La prima novità introdotta dalla finanziaria è la proroga della scadenza (era fissata per il 31 dicembre 2021) differenziata in base al tipo di immobile su cui si effettuano i lavori:
  • immobili unifamiliari: scadenza prorogata al 30 giugno 2022;
  • condomini: la scadenza è fissata al 31 dicembre 2022 purché al 30 giugno sia stato realizzato almeno il 60% dei lavori previsti;
  • case popolari: termine fissato per il 30 giugno 2023.
Altra novità introdotta dalla legge di bilancio:
  • estensione del beneficio per gli interventi di coibentazione del tetto "senza limitare il concetto di superficie disperdente al solo locale sottotetto eventualmente esistente;
  • introdotta all’agevolazione per gli interventi destinati all’eliminazione delle barriere architettoniche sia per portatori di handicap che per persone di età superiore ai 65 anni di età.
 
Bonus casa
Come avviene oramai da alcuni anni il pacchetto Bonus casa è stato prorogato in tutte le sue parti fino al 31 dicembre 2021.
  • eco-bonus:  riguarda le detrazioni Irpef previste per gli interventi di riqualificazione e miglioramento energetico degli edifici già esistenti, rimangono in vigore le aliquote del 50 e del 65 percento (che possono salire fino al 75% in caso di lavori effettuati sulle parti comuni degli edifici condominiali) in base al tipo di lavoro svolto;
  • bonus ristrutturazione: per i lavori di ristrutturazione e recupero edilizio, è prevista una detrazione del 50% sulle spese sostenute fino ad un massimo di 96mila euro e detraibili in 10 anni;
  • sisma-bonus: detrazione prevista per i lavori di miglioramento sismico degli edifici, l’aliquota cambia in base alla classe di miglioramento che si apporta all’edificio e va da un minimo del 50% ad un massimo del 85%. la detrazione è ripartita in 5 anni con un tetto di spesa di 96mila euro per ogni unità immobiliare;
  • bonus verde: concesso per lavori di sistemazione, piantumazione, recinzioni ed impianti di irrigazione su terrazzi, balconi e giardini, l’aliquota detraibile è del 36% su una spesa massima di cinquemila euro comprensivi di spese di progettazione;
  • bonus mobili ed elettrodomestici: riguarda le spese sostenute per l’acquisto di arredamenti ed elettrodomestici di classe energetica A+ e superiori, se legati alla ristrutturazione di un immobile. La detrazione Irpef è pari al 50% della spesa sostenuta. Novità di questo 2021 la spesa massima detraibile è stata innalzata da 10 a 16 mila euro;
  • bonus facciate: detrazione pari al 90% riconosciuta per i lavori di ristrutturazione delle facciate esterne degli edifici, senza un tetto di spesa.
 
Novità bonus idrico
La finanziaria 2021 ha introdotto un nuovo bonus fiscale che punta al risparmio idrico e  riconosciuto per la sostituzione di rubinetti e docce con dispositivi che limitano il flusso dell’acqua e per le cassette di scarico dei wc con sistemi a scarico ridotto. 
il bonus idrico è fissato in mille euro per i lavori eseguiti nell’anno 2021.
Entrano nel bonus anche i sistemi di filtraggio dell’acqua potabile con una detrazione prevista del 50% .
Come vedi è il momento buono per mettere mano alla casa e fare tutti quei lavori che da anni vengono rimandati. Se ti frena il bisogno di liquidità per effettuare i lavori, prima di  scartare la possibilità di ristrutturare casa visita il nostro sito e valuta la possibilità di aprire un mutuo per la ristrutturazione e confronta le offerte che trovi.
Ti ricordo che un mutuo ristrutturazione può avere una durata minima di 5 anni e che beneficia delle detrazioni riguardanti la prima casa

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
 anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2020 FairOne S.p.A. - P. IVA 06936210969 
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora