Menu

Ma quanto mi costa davvero un mutuo…?

News mutui
News mutui
Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile
Ma quanto mi costa davvero un mutuo…?
Condividi su:
di
Ma quanto mi costa davvero un mutuo…?

In questi mesi siamo tutti attirati dai tassi di interesse molto appetibili proposti dalle Banche. Molto spesso però non prestiamo la dovuta attenzione a quei costi di gestione mutuo che vengono indicati, ma non ben evidenziati, nei lunghi prospetti informativi del finanziamento. In alcuni casi questi costi posso incidere in maniera significativa: stiamo parlando anche di 10 mila euro tra costi di apertura e gestione del mutuo scelto di importo 130 mila e durata 25 anni.

Queste spese accessorie, nel caso fossero imposte come obbligatorie da parte della Banca, dovrebbero essere sempre comprese nel calcolo dell’indice sintetico di costo (ISC o TAEG che dir si voglia), ma non sempre questo è il caso. Parliamo di spese iniziali dell’operazione come istruttoria e perizia dell’immobile (in alcuni casi spese che superano i 1000 euro), a cui si aggiunge poi la copertura assicurativa scoppio e incendio quando obbligatoria per la banca (spesso offerta da una compagnia assicuratrice della Banca). Da ultimo, la Banca può proporre un’ulteriore assicurazione vita/multi rischi che tuteli cliente e banca: assicurazione però in questo caso non obbligatoria, il cui costo varia in funzione dell’entità del finanziamento (tra l’1,55 e il 5% dell’erogato, ossia per un mutuo di 130 mila euro, un costo compreso fra i 2.000 e i 6.500 euro).

Molto spesso, nel calcolo del Taeg che dovrebbe contenere i costi totali obbligatori del mutuo, non sono inclusi il costo di perizia - qualora la perizia sia effettuata da un tecnico esterno non segnalato dalla Banca - e così pure il costo della polizza incendio e scoppio, polizza non obbligatoria per legge ma poi sempre richiesta come obbligatoria dalla Banca per procedere con l’erogazione. Non sono da sottovalutare poi le spese di incasso rata: per molte banche spese nulle, per altre, spese che arrivano a pesare sino a 5,75 euro al mese (caso di operazioni di cassa e non di addebito automatico tramite RID), ossia una spesa addizionale di 1700 euro per un mutuo di durata 25 anni.

Tra i costi di gestione mutuo, si cela il costo legato al rinnovo dell’ipoteca: trascorsi 20 anni, alcune banche addebitano al cliente le spese amministrative del rinnovo, che possono ammontare anche a 250 euro. Altro costo che potrebbe presentarsi nel corso della vita del mutuo è la richiesta di riduzione dell’ipoteca nel caso il mutuatario avesse già estinto un quinto del mutuo: costo dell’operazione, fino a 250 euro. Per terminare: ulteriori 150 euro per il compito svolto dal funzionario della banca per recarsi dal notaio e presenziare all’atto notarile (costo richiesto solo da alcune banche).

I costi nascosti sono dunque sempre in agguato: meglio approfondire dovutamente il tema, magari con il supporto gratuito dei nostri esperti indipendenti al numero verde MutuiSupermarket...

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2017 FairOne S.p.A. - P. IVA  
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora