Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

Mattone italiano, segnali di crescita a sorpresa: compravendite su dell’8%

Trova il tuo mutuo

€ 

News mutui
News mutui
Mattone italiano, segnali di crescita a sorpresa: compravendite su dell’8%

Mattone italiano, segnali di crescita a sorpresa: compravendite su dell’8%

Mattone italiano, segnali di crescita a sorpresa: compravendite su dell’8%
cornice immagine news


Tornano a crescere le compravenditesul mercato immobiliare italiano, battendo con un recupero le stime degli analisti. Nel secondo trimestre del 2015, secondo i dati rilasciati dall’Agenzia delle Entrate, sono state vendute 116.514 abitazioni, con un incremento dell’8,2% rispetto al medesimo periodo del 2014. Si mettono in evidenza le grandi città con valori positivi: a Roma la crescita è stata del 5%, Milano ha conquistato il sesto trimestre consecutivo di crescita con +9,2%. Il dato percentuale maggiore si registra a Torino, con +16,3% e a Palermo con +16,1%.

Siamo ancora lontani dai massimi degli anni d’oro dello scorso decennio, ma l’impressione è che il mercato stia effettivamente in risalita, invertendo il trend. Sicuramente un fattore cruciale, perché le famiglie possano considerare con serenità questo fattore di spesa così rilevante come l’acquisto di una casa, è il clima di fiducia che dipende dallo stato dell’economia italiana. La spinta nasce anche dal calo dei prezzi e dai tassi di interesse sui mutui bassi. Gli analisti prevedono che il calo dei prezzi delle case andrà progressivamente attenuandosi nei prossimi mesi, quando la decrescita rallenta avvicinandosi al livello zero, vuol dire che dopo arriverà la ripresa.

Le banche tornano a sostenere il mattone. Il sistema bancario, infatti, dispone di molta liquidità, fornita dalla Banca Centrale europea, e sta riscoprendo il prodotto mutuo, che è di nuovo un investimento attraente. Le offerte attuali lo dimostrano: i tassi sono molto bassi sia per le operazioni più sicure, quelle sotto il 50% del valore dell’immobile sia per la classe di loan to value compresa tra il 50% e l’80%, quella in cui rientrano 7 mutui su 10.

Solo i prossimi trimestri potranno confermare il rilancio del mercato su basi solide. Una parte consistente dei finanziamenti sono surroghe di mutui in corso, ma è evidente che la maggiore disponibilità a concedere fondi sta influenzando in maniera concreta ance il mercato delle compravendite immobiliari. 

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2016 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora