Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

Mutui, balletto di cifre. Crescono o è effetto surroga?

Trova il tuo mutuo

€ 

News mutui
News mutui
Mutui, balletto di cifre. Crescono o è effetto surroga?

Mutui, balletto di cifre. Crescono o è effetto surroga?

Mutui, balletto di cifre. Crescono o è effetto surroga?
cornice immagine news


Anche se lontanadailivellipre-crisi, la domandadimutui casa dellefamiglieitalianeèaumentata del 54% a settembresecondoilbarometrodiCrif, la societàdiinformazionicreditiziecheraccoglie i datidipiù 77 milionidiposizionicreditizie. In generale, nelpaesesirespirano un climadimaggiorfiducia e unarinnovatavogliadiacquistodell’abitazione, incoraggiatadaunaconcomitanzadifattoripositivi, qualiilconsolidamentodellaripresaeconomica, i tassiscontati, i prezzidiacquistofavorevoli, nonchéun’offertadimutui a condizionipiùappetibilipromossadallebanchechesonotornate a scommetteresulprodottomutuo. Emerge, tuttavia, la tendenza a richiedereimportisemprepiùcontenuti, abbinata a pianidirimborsolunghi, neltentativodiridurre al minimoil peso delle rate sulredditodisponibile.

Sempre in base allerilevazionidiCrif, le istruttoriedimutuipresentatenellebancheitalianesonocresciute del 58,6% neiprimi 9 mesi del 2015. Sonosaliteanche le richiesteformalidiprestitifinalizzati, chehannofattoregistrare un +15,3% a settembre e un +13,4% neiprimi 9 mesi. Scendonoinvece le richiestediprestitipersonali, diminuite del 5,3% a settembre e aumentate solo dell’1,2% tragennaio e settembre. Numeriallamano, l’incremento del  58,6% delledomandedimutuoevidenziatoneiprimi 9 mesi del 2015 fa sperare, tuttavia, le richiesterestanoancoralontanerispettoaipicchi del biennio 2009-2010. Le istruttoriedifinanziamenti per comprare casa risultanoinfattipiùbasse del 19,6% rispettoaiprimi 9 mesi del 2009, del 16,8% rispettoallostessoperiodo del 2010 e del 6,3% nelraffronto con il 2011.

E’ decisamente presto per cantarevittoria, in quanto continua a diminuirel’importomedioscendono le sommerichiestedallefamiglie per acquistareun’abitazione. Tragennaio e settembre la domandasièattestatasu un importomediodi 122.562 euro, in nettocalorispettoai 124.199 euro deiprimi 9 mesi del 2014 e ben lontanodalpicco del 2008, quandosichiedevano in media 138.873 euro. Parallelamente, sirafforza la propensionedegliitaliani a sceglierepianidirimborsopiùlunghi. Il 24,1% dellefamigliechiedemutuididuratacompresatra 15 e 20 anni, seguitodal 21,5% chedomandanoprestitididuratacompresatra 25 e 30 anni e dal 20,3% la cuirichiestasiattestasuperioditra 20 e 25 anni. Solo l’1,2% delledomanderiguardanomutuifino a 5 anni.

Il periodo che si prospetta può rivelarsi favorevole per chi intende richiedere un finanziamento di medio-lungo termine. I valori dell’Euribor sono scesi sotto lo zero, abbassando notevolmente i tassi finiti applicati ai mutui: oggi mediamente le percentuali  si attestano attorno al 2% per i tassi variabili (anche se si ipotizza un’ulteriore discesa in prossimità dell’1,5% per i mesi futuri) e valori altrettanto convenienti per il tasso fisso (circa il 3% per i finanziamenti ventennali). Dovrebbe essere quasi fisiologico da parte delle famiglie italiane richiedere un mutuo, un ritorno di fiamma per gli aspiranti mutuatari. 

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2016 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora