Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

Mutui fino a 150.000 Euro: possibile la rinegoziazione per i meno abbienti

Trova il tuo mutuo

€ 

News mutui
News mutui
Mutui fino a 150.000 Euro: possibile la rinegoziazione per i meno abbienti

Mutui fino a 150.000 Euro: possibile la rinegoziazione per i meno abbienti

Mutui fino a 150.000 Euro: possibile la rinegoziazione per i meno abbienti
cornice immagine news


Nella bozza del “Decreto Sviluppo” è stata prevista la possibilità, per chi sta pagando un mutuo a tasso variabile, di rinegoziarne le condizioni fino al 30 aprile 2012. L’intestatario del mutuo dovrà essere in grado di dimostrare un ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) inferiore a 30.000 Euro e un puntuale pagamento delle rate pregresse.

La rinegoziazione dei mutui a tasso variabile dovrebbe aiutare chi, in presenza di un reddito fisso basso, si trova in difficoltà nel pagamento delle rate a causa del rialzo dei tassi. Il 7 aprile scorso la Bce, dopo quasi due anni nei quali aveva tenuto fermo il tasso di riferimento all'1%, ha deciso di rialzarlo, portandolo all'1,25%. Gli esperti prevedono che ciò possa essere l’inizio di una stagione di lenti e graduali rialzi dei tassi, che potrebbero portare alla fine dell'anno il tasso di riferimento della politica monetaria europea intorno all'1,75%.

Questi scenari, se si considera che le ultime tendenze del mercato registrano una prevalenza dei contratti a tasso variabile (oltre il 75% dei mutui immobiliari ha un tasso variabile, mentre solo il 24% dei nuovi mutui stipulati è a tasso fisso), potrebbero creare molte difficoltà alle famiglie italiane, già alle prese con gli effetti della crisi degli ultimi due anni.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2016 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora