Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

Mutui: il tasso fisso piace di più, merito dello spread

Trova il tuo mutuo

€ 

News mutui
News mutui
Mutui: il tasso fisso piace di più, merito dello spread

Mutui: il tasso fisso piace di più, merito dello spread

Mutui: il tasso fisso piace di più, merito dello spread
cornice immagine news


La domandasorgelecita: perché le bancherinunciano ad una“fetta”di spread, sacrificandoparte del proprioguadagno? In questomomentogliistitutifinanziariapplicano spread piùbassianchedello 0,6% suitassifissirispetto a quelliapplicatiaivariabili e sitrattadi un primato record daquandoèstatointrodottol’euro. Questatendenza emerge chiaramenteconfrontando le piùrecentioffertedimutui (sia per l’acquistodiunanuova casa sia per la surroga) propostedapartedellebancheitaliane. Di solitosuccedeinveceche lo spread sia 10/15 punti base più alto sulfissorispetto ad un mutuovariabilediparidurata, datocheiltassofissoè a livellotecnicopiùrischioso per le banche, datoche non èpossibileprevederenellungoperiodoqualisarannoglisbalzisulcosto del denaro. Ma difatto le banchespronano la sottoscrizionediquestotipodiprodotto (mutuo a tassofissoscontato in termini di spread), spingendoquindi la domanda a stipularepiùfissichevariabili. Un’ipotesiverosimileèche le bancheabbianopaura, proponendo un fissopiùcaro, divederfuggire, fraqualcheanno, i proprimutuatari in cercadicondizioni contrattualipiùfavorevoli e cerchinocosìdi prevenirepotenzialifuturi“traslochi” verso altriistitutidicredito (attraversoil ben notomeccanismodellesurroghe).

La secondaopzioneèinveceche le banche non temanoparticolarifluttuazioni al rialzodeitassi, situazionecherenderebbeiltassofissoconveniente per ildebitore e menoauspicabile per la banca. Vadettocheilrischiodiperdereilcliente con unasurrogaèpraticamentepari a zero: i tassihannoraggiunto i minimistoriciassolutiequindisiriducenotevolmente la possibilitàche un domanipossarisultareconvenientesostituireilpropriomutuo. E’ evidenteche se la bancadeverenderesubitodisponibile la cifratotalepattuitanelmutuo, dall’altrovalutachenellungoperiodopotràcontaresualtredisponibilitàdicapitalidainvestire. Il tassofissoinoltregarantisceunamaggioresicurezza per le famigliecheconoscono prima l’importodella rata e possonogestire al meglioilbilanciofamiliare, minimizzandoilrischiodi non poterrimborsareildebito. Se iltassofissoèconveniente per la banca, non èdettoche lo siaanche per ilmutuatario: iltassofissoèconsigliabileneiperiodidielevatainflazione. Ma quandol’inflazioneèbassa, ilvariabile ha un forte vantaggiodatoche in partenzaèsemprepiùbasso del fisso. Oggi un mutuodi 10/15 anni risultavantaggioso se sottoscritto a tassovariabile, poiché non siprevedonodrammatichefluttuazionineiprossimianni. Invece, per un mutuoda 20 a 30 anni aumenta la componentedirischio sull’andamentodeitassi, e iltassofissopuòessere la sceltapiùrazionale dalpuntodi vista finanziario.

Al didi analisi di mercato più o meno accurate, la scelta del mutuo va fatta anche in funzione della propensione al rischio del potenziale debitore: se non siè pronti a gestire, anche a livello psicologico, eventuali fluttuazioni dei tassi e della rata, allora l’unica scelta rimane ilmutuo a tassofisso, cheè l’unico prodottoche vi farà sempre dormire sonni tranquilli.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2017 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora