Mutui, le offerte di fine estate

News mutui
News mutui
Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile
Mutui, le offerte di fine estate
Condividi su:
di
Mutui, le offerte di fine estate

Hai deciso di acquistare casa e ti chiedi quanto puoi chiedere di mutuo? La concessione del mutuo dipende da una serie di fattori: innanzitutto il potenziale mutuatario deve possedere un reddito stabile, non necessariamente da lavoro dipendente, purché comunque non sia occasionale. 

Il reddito deve essere sufficiente a sostenere la rata determinata in base al tempo nel quale il cliente vuole “spalmare” il debito. L’acquirente deve poi offrire delle garanzie affinché la banca possa avere la certezza che il debito sia estinto e che il denaro prestato venga restituito.

E il momento per aprire un mutuo è proprio quello giusto. Anche se la Bce ha annunciato la fine della politica monetaria del Quantitative easing a fine dicembre, ha anche precisato che i tassi rimarranno sui livelli attuali per gran parte del 2019. 

Spread e mutui: a che punto siamo?

Si può parlare di occasioni di fine estate: fra le banche, infatti, si sta scatenando la “guerra” a chi offre ai mutuatari le condizioni migliori, tanto che nelle ultime settimane sulla scadenza dei 10 anni il livello del tasso fisso sui mutui è sceso sotto l’1%.

In poche parole, le banche hanno di fatto azzerato lo spread, il costo aggiuntivo applicato dall’istituto sul tasso fisso di riferimento di mercato, l’Irs (interest rate swap) che attualmente si attesta allo 0,88% per la scadenza dei 10 anni e all’1,40% per quella dei 20. 

E non è tutto: il parametro base dei mutui a tasso variabile, l’euribor a 3 mesi, rimane tenacemente assicurato al valore negativo di -0,32%.

Dopo l’estate anche la propensione degli italiani a rivolgersi alle banche per accendere un mutuo non sembra rallentare o subire frenate. 

Anzi il mercato appare vivace e attivo. Per comprare una prima casa, ora si possono senz'altro stipulare mutui vantaggiosi e il momento per convincersi all'acquisto è decisamente favorevole. 

Questo è un periodo magico in cui i tassi continuano a restare bassi sulla soglia dei minimi storici e l’estrema convenienza legata ai tassi favorevoli stimola il mercato dei mutui, magari per ottenere gli ultimissimi saldi di fine stagione.

Chi si decide a stipulare un mutuo, si trova a confrontare una miriade di offerte. Come fare? La comparazione online serve proprio a scegliere la soluzione su misura in base alle proprie esigenze. 

Vediamo le migliori offerte. Nel caso di un mutuo a tasso variabile, fra i primi 5 istituti che offrono i mutui più convenienti, abbiamo Credem (istruttoria in filiale, indice Euribor 3 mesi, Spread 0,65%; TAN 0,33%; rata 602,70 €, TAEG 0,64%); IW Bank (istruttoria online; indice Euribor 1 mese; Spread 0,85%; TAN 0,55%; rata 616,14 €; TAEG 0,65%), Hello Bank (istruttoria online; indice Euribor 1 mese; Spread 0,90%; TAN 0,53%; rata 614,80 €; TAEG 0,65%); Intesa SanPaolo (istruttoria in filiale; Euribor 1 mese; Spread 0,90%; TAN 0,53%; rata 614,80 €; TAEG 0,69%), UBI Banca (istruttoria in filiale; Euribor 1 mese; Spread 0,85%; TAN 0,55%; rata 616,14 €; TAEG 0,69%).

Per quanto riguarda il tasso fisso, a settembre fra le 5 proposte più vantaggiose figurano quelle di Credem (istruttoria in filiale; TAN 1,10%; rata 650,12 €; TAEG 1,39%); Webank (istruttoria online; TAN 1,54%; rata 678,14 €; TAEG 1,58%): IWBank (istruttoria on line; TAN 1,50%; 675,56€; TAEG 1,61%); Crédit agricole – Cariparma (istruttoria in filiale; TAN 1,53%; rata 677,50 €; TAEG 1,64%);. UBI Banca (istruttoria in filiale; TAN 1,50%; 675,56 €; TAEG 1,68%).

Dopo la pausa estiva e con la ripresa delle attività, tra cui la pianificazione del budget familiare, gli interrogativi su cosa può accadere al proprio mutuo sono piuttosto ricorrenti. E può essere tempo di tempo di cambiare mutuo.

Il ritorno dalle vacanze rappresenta sempre una buona occasione per un check-up approfondito al proprio prestito casa: per valutare se sia ancora conveniente. 

Per chi vuole rottamare il proprio finanziamento, cambiare le condizioni del proprio mutuo è possibile, facendo ricorso alla surroga, osservando i trend del momento e le previsioni del futuro.

La surroga del mutuo indica la possibilità di trasferire a costo zero il debito ad una banca differente, cercando condizioni più favorevoli. La surroga rappresenta tuttora un modo per risparmiare.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
 anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA  
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora