Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

Mutui: nel 2011 il 28% delle erogazioni da banche estere

Trova il tuo mutuo

€ 

News mutui
News mutui
Mutui: nel 2011 il 28% delle erogazioni da banche estere

Mutui: nel 2011 il 28% delle erogazioni da banche estere

Mutui: nel 2011 il 28% delle erogazioni da banche estere
cornice immagine news


I dati che emergono dal rapporto Aibe (Associazione Banche Estere in Italia) fanno emergere chiaramente la distanza tra banche italiane e straniere in termini di destinazione degli impieghi. In un contesto in cui le prime tendono a ridurli, le seconde, contraddistinte da una solidità patrimoniale maggiore, non rallentano e anzi incrementano la propria quota di mercato.

La solidità patrimoniale ha consentito alle banche straniere di incontrare minori difficoltà sul fronte della raccolta, che si sono tradotti in un incremento della percentuale di finanziamenti concessi da operatori stranieri, che nel 2011 hanno toccato il 16,3% rispetto al 16,1% dell’anno precedente. La dinamica è molto chiara anche per quanto concerne i mutui, prodotto tipicamente appannaggio delle banche italiane, per cui oggi le banche estere detengono una quota pari al 28% delle nuove erogazioni.

In un contesto in cui permangono chiari segnali di instabilità e incertezza, prosegue il calo della domanda di mutui rispetto al 2011. Il Barometro Crif registra per maggio un -38% rispetto al maggio dell’anno scorso; vedendo il bicchiere mezzo pieno, si può interpretare come il miglior risultato dall’inizio dell’anno, ma l’analisi sulla media dei primi cinque mesi (-45%) e la constatazione per cui maggio è uno dei mesi migliori dell’anno in termini di raccolta forniscono un quadro chiaro del deterioramento delle aspettattive di una quota crescente di italiani.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2017 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora