Menu

Mutui, è vera ripresa?

News mutui
News mutui
Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile
Mutui, è vera ripresa?
Condividi su:
di
Mutui, è vera ripresa?

Chi nella vita non si è trovato a confrontarsi con la necessità di richiedere un mutuo per una nuova casa? “Pago a rate!”: quante volte quest’espressione sarà entrata nei nostri pensieri. Ma è vera svolta per il mercato immobiliare? Seppur tra luci e ombre, continuano a intravedersi segnali di ripresa.

Decimale dopo decimale la piccola corsa del Pil italiano continua. I dati preliminari diffusi dall’Istat preludono a un primo trimestre 2018 incoraggiante. I parametri economici denotano un quadro tutto sommato positivo. 

Quanto al mattone nello specifico, le performance del mercato immobiliare hanno segnato un 2017 tra alti e bassi. Tra le tante sfaccettature del settore spicca decisamente il contesto monetario favorevole, con tassi che rimarranno bassi per il prossimo anno, la graduale riduzione della disoccupazione e una maggiore capacità delle famiglie di sostenere i mutui.

Si ipotizza che il comparto immobiliare vivrà un 2018 all'insegna della ripresa del livello dei prezzi e delle compravendite. 

Ciò che è certo è che gli scenari immobiliari all'uscita dal tunnel della lunga crisi sono sicuramente cambiati rispetto a quelli a cui eravamo abituati a vedere fino al 2008, quando il numero di immobili compravenduti aveva sfondato il tetto delle 800 mila unità e i prezzi avevano registrato un’impennata da bolla speculativa.

Sempre in questi anni, con l’avanzata della tecnologia, è cambiato anche il modo di acquistare casa, per cui sono nati strumenti negoziali alternativi come il Rent to Buy o affitto con riscatto, un contratto di locazione che poi si potrà trasformare in una compravendita, non obbligatoria ma opzionale. Una formula nuova per le diverse esigenze di quella fetta di soggetti colpita dalla restrizione dei criteri di erogazione dei mutui.

Il mercato “post crisi” vede un profondo cambiamento anche della domanda abitativa a fronte dei mutamenti sociali, demografici, economici in atto. 

Tra i Millennials la casa diventa bene condiviso, da cointestare; la posizione acquista più rilevanza dell’aspetto; mentre gli stravolgimenti del mondo del lavoro orientano i giovani verso l’affitto. Gli immigrati hanno un impatto sempre maggiore nel settore del credito e sognano una casa proprio come gli italiani.

Ma quali sono i trend futuri del mercato immobiliare? Più immobili si concentreranno nelle mani di meno proprietari. Riqualificazione e efficienza energetica, incentivati come mai prima dalle risorse messe a disposizione dalla Manovra economica, sposteranno più in alto l’asticella della qualità, ma bisogna sbrigarsi a cogliere le opportunità e le nuove richieste che provengono dal mercato. 

La ripresa del mercato si consoliderà nel 2018, ma preoccupano due fattori che potrebbero influire sul definitivo rilancio: la fiscalità, che frena gli acquisti per investimento, e i bassi redditi, con circa il 40% di chi compra che non supera i 1.800 euro al mese.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2017 FairOne S.p.A. - P. IVA  
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora