Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

Sicuri con la formula del "cap rate"

Trova il tuo mutuo

€ 

News mutui
News mutui
Sicuri con la formula del "cap rate"

Sicuri con la formula del "cap rate"

Sicuri con la formula del "cap rate"
cornice immagine news


La preferenza dei mutuatari nel 2010 è chiara: mutuo a tasso variabile, meglio se con "cap". In questo modo si paga una rata di importo inferiore rispetto ad un mutuo con tasso fisso e in caso di aumento dei tassi variabili, la rata non supera un valore massimo prefissato al momento della firma del contratto.

Con un mutuo a tasso variabile con cap, il tasso e la rata del mutuo vengono ricalcolati ogni mese in funzione della variazione dell’Euribor ma se il tasso del mutuo (dato dalla somma dell'Euribor e dello spread del mutuo) supera un tetto prefissato contrattualmente (per esempio il 5,5%) l’eccedenza viene assorbita dalla banca e il valore della rata viene bloccato; nel caso in cui i tassi riscendessero, la rata scenderebbe di nuovo.

E' necessario comunque tenere presente che lo spread del mutuo a tasso variabile con cap è sempre maggiore rispetto a quello di un mutuo a tasso variabile puro, con differenze dell'ordine dello 0,5%. Calcolato su un mutuo da 100 mila euro su 20 anni, questa differenza comporterebbe una spesa diluita negli anni di circa 6.400 euro in più. Per ammortizzare questa cifra, il tasso del mutuo dovrebbe arrivare al 6,5% rimanendoci per 10 anni, scenario che potrebbe verificarsi oppure no.

Nonostante questo, la gente preferisce dormire sonni tranquilli, e la serenità, a volte, non ha prezzo. 

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2016 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora