Ultimi aggiornamenti sui mutui: nel 2018 il terreno è ancora favorevole

News mutui
News mutui
Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile
Ultimi aggiornamenti sui mutui: nel 2018 il terreno è ancora favorevole
Condividi su:
di
Ultimi aggiornamenti sui mutui: nel 2018 il terreno è ancora favorevole

Con la parola mutuo per l'acquisto della prima casa si intende un tipo di finanziamento molto utilizzato da tutti coloro che intendono acquistare un immobile in cui andare a vivere.

In pratica, chi sfrutta la formula del mutuo si impegna a pagare le rate mensilmente; nella maggior parte dei casi non è poi così difficile ottenere un mutuo che ammonti all'80% del valore dell'immobile da acquistare.

Il mercato immobiliare recupera gli anni bui della crisi e raccoglie i frutti della congiuntura positiva che ha portato prezzi, mutui e margine di contrattazione a favore delle famiglie italiane.

I dati sul mercato immobiliare ce li fornisce Tecnocasa, che denota come la ripresa, già in corso dal 2014 e percepibile soprattutto dallo scorso anno, ha determinato fino ad ora un aumento dei prezzi circoscritto alle grandi città, che hanno recuperato nel primo semestre di questo anno complessivamente lo 0,9%. 

Ancora negativo è invece l’andamento dei capoluoghi, le cui quotazioni fanno registrare -0,4% e l’hinterland che chiude il primo semestre perdendo lo 0,7%.

Entriamo nello specifico della situazione dei mutui. La richiesta di un mutuo bancario risponde sicuramente all'esigenza di ottenere la necessaria liquidità.

Nel momento in cui si cerca un immobile, per abitarci, , uno dei principali punti all'ordine del giorno è rappresentato proprio dall'ottenere la liquidità necessaria per effettuare l’acquisto.

E non è fantascienza, ma è realtà: possiamo affermare con tranquillità che quello che si sta aprendo e si è già aperto, è il periodo migliore per richiedere un mutuo, perché mai si sono viste condizioni così favorevoli.

Anche se mancano pochi mesi al termine del Quantitative Easing, la politica monetaria della BCE che ha assicurato negli ultimi anni l'acquisto di titoli di Stato e ha consentito di tenere sotto controllo la crisi economica, oggi come oggi si può ottenere un mutuo a 10 anni con un tasso d'interesse al di sotto dell'1%.

Se a questo si aggiunge che si prevedono rialzi entro al massimo un anno, ma non è detto che non si registrino prima, è il momento giusto per comprare casa e affrettarsi per approfittare dei mini tassi e degli spread praticamente azzerati.

Data la situazione ancora favorevole dei prezzi immobiliari, che si avviano verso la stabilità, chi volesse decidere in questi mesi di acquistare casa, può trovare un terreno ancora fertile, proprio anche perché i tassi di riferimento dei mutui, infatti, continuano a restare in territorio negativo

Questo scenario sta accendendo una vera e propria guerra tra le banche, le quali puntano ad accaparrarsi nuovi clienti, concedendo condizioni che fanno loro correre il rischio di non guadagnare sul capitale prestato, a cui offrire nuovi prodotti nel momento in cui il panorama non sarà più così roseo.

Uno dei “campi di battaglia” è lo spread, ossia quella percentuale che solitamente gli istituti di credito aggiungono al tasso d'interesse nudo e crudo e che rappresenta il loro vero guadagno. 

I mutui proposti nelle ultime settimane prevedono, in determinate condizioni di particolare garanzia, uno spread bancario azzerato, che consente di negoziare, o rinegoziare in caso di surroga, un mutuo a condizioni che definire vantaggioso è poco.

E’ accesa la lotta sui mutui a tasso fisso, mai stati così convenienti: ad esempio, non è così impossibile, ad esempio, ottenere un mutuo a 20 anni con un tasso dell'1,20%, che se confrontato all'oltre 5% che si registrava nel 2007, fa venire l'acquolina in bocca. 

Non a caso, dunque, le erogazioni di finanziamenti ipotecari di questo tipo rappresentino quasi l'87% del totale.

La guerra è davvero aperta: le banche si danno un gran da fare per predisporre prodotti finanziari sempre più competitivi e farsi concorrenza.

Ogni voce di spesa è limata il più possibile, dallo spread a tutte le altre spese connesse, come quelle relative all'istruzione della pratica o quelle che interessano invece l'assicurazione mutuo obbligatoria che deve essere accesa. 

Finalmente, il mercato dei mutui è in piena attività, e in effetti, le condizioni sono così appetibili che viene da consigliare di richiedere subito un mutuo. 

Per avere un’idea del costo ai minimi storici dei mutui basta consultare un comparatore di mutui online, dove è possibile confrontare gratuitamente le varie proposte offerte dalle banche.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
 anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA  
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora