Il Coronavirus non ferma la corsa alla surroga del mutuo

Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile
Il Coronavirus non ferma la corsa alla surroga del mutuo
Condividi su:
La Stampa

Visualizza l'articolo originale in PDF
Pubblicato il

L'emergenza sanitaria in corso non ha fermato la surroga, la rottamazione del vecchio mutuo con un nuovo finanziamento più economico. I tassi scesi a nuovi minimi hanno agevolato quest'operazione che permette di tagliare la rata di fine mese e l'hanno spinta a livelli record. L'andamento si può leggere nei dati diffusi da MutuiSupermarket.it, relativi al canale online: a gennaio il peso delle richieste di surroga e sostituzione è salito al 55% del totale delle domande, a febbraio è cresciuto al 57% e a marzo è schizzato al 62%. Indicazioni analoghe sono arrivate anche da MutuiOnline.it, «I tassi bassi hanno contribuito al record assoluto di quota della surroga sul totale delle operazioni intermediate dal portale nel primo trimestre 2020 con un 63% sulle erogazioni totali gestite dal portale» dice Roberto Anedda, direttore marketing di MutuiOnline.it.

Che cosa succederà nei prossimi tre mesi? Gli esperti continuano a guardare con favore a questo tipo di strumento e prevedono un ulteriore incremento, nonostante le difficoltà legate alle restrizioni agli spostamenti e alle incertezze sul futuro e sulle prospettive economiche. «la dinamica di accelerazione della surroga è spiegata da diversi fattori fra cui l’estrema attività delle offerte di mutuo a tasso fisso, il contesto peculiare di limitazione alla circolazione delle persone che favorisce l’utilizzo del canale Internet e la disponibilità di maggior tempo da parte di privati e famiglie da dedicare alla ottimizzazione delle finanze personali» dice Stefano Rossini, amministrazione e fondatore di MutuiSupermarket.it.

Dal punto di vista delle condizioni il mercato dei mutui si conferma certamente molto attrattivo, dato che i tassi si attestano vicino ai minimi storici assoluti e si può prevedere che restino si tali livelli per diverso tempo. Le migliori offerte per un minuto di venti anni partono dallo 0,50% sia per il mutuo a tasso variabile sia a tasso fisso. A trent’anni il tasso fisso sale allo 0,80% ma si tratta in tutta evidenza di tassi estremamente convenienti per tutte le scadenze.

Anche portando il mutuo alla massima soglia di normale finanziamento dell’80%, i tassi di un mutuo trentennale salgono appena dello 0,70% per un variabile e dell’1,10% per un fisso.

Livelli così contenuti dei tassi e un differenziale così ridotto tra fissi e variabili non può che prolungare e accentuare il successo del tasso fisso, che si avvicina ormai alla quota del 95% sia sui nuovi mutui richiesti si quelli erogati.

Quali sono i prezzi adesso? «Su un mutuo originario da 120.000 euro stipulato nel 2012-2013 per 20 anni il risparmio può arrivare a 40.000 euro, e superare ampiamenti addirittura dli 80.000 euro per lo stesso mutuo stipulato per una durata di 30 anni»

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
 anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2020 FairOne S.p.A. - P. IVA 06936210969 
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora