Surroga il tuo mutuo a costo zero
Puoi risparmiare fino a € 63.000 in interessi

La surroga: per chi è pensata

La surroga o portabilità del mutuo, introdotta dal Decreto Bersani del 2007, è la soluzione ideale se si vuole abbassare il peso della rata del proprio mutuo e risparmiare migliaia di euro in termini di minori interessi da pagare sul proprio finanziamento. Il nuovo mutuo di surroga dovrà avere un importo pari al debito residuo del vecchio finanziamento; tipo di tasso o durata del nuovo mutuo di surroga potranno invece essere cambiati.
Tutte le spese per l'accensione del nuovo mutuo di surroga - incluse anche le spese notarili - saranno a carico della nuova banca. La surroga ha quindi costo zero per chi la richiede e non comporta complessità burocratiche dato che sarà la nuova banca a contattare la vecchia banca e a sbrigare il "passaggio" di carte.
È possibile effettuare anche una surroga di un precedente mutuo surrogato; se il tuo mutuo è però prossimo alla scadenza le rate saranno principalmente costituite dalla sola quota di capitale e quindi la surroga porterà limitati benefici.

Approfondisci il tema surroga oppure utilizza il calcolatore quanto posso risparmiare con la surroga.

Se vuoi sostituire il mutuo e ottenere anche una quota di liquidità aggiuntiva, il mutuo di surroga più liquidità e il mutuo di sostituzione ti permettono di farlo.
Taglia la rata del mutuo
Mutuo richiesto
  €
Tipo di Tasso
Durata
 anni
Finalità mutuo
Valore immobile
  €
Prov. immobile

Inizia da qui

Importo mutuo
  €
Tipo tasso Info
Durata
Finalità Info
Valore immobile
  €
Provincia Scegli
Età
  anni
Reddito mensile netto
  €

Calcolati in data 20 settembre 2018
Vedi di più
 
MutuiSupermarket è il punto di riferimento nazionale per la rilevazione delle migliori offerte di mutuo on line

I tassi scendono:
Trasloca il tuo mutuo e risparmia!

Con la surroga puoi cambiare il tuo mutuo di oggi e risparmiare fino a € 63.000 di interessi sulle future rate
  • Per non essere gestiti dal mutuo, il mutuo va gestito
  • Approfitta dei tassi in continuo calo e rottama subito il tuo mutuo
  • Confronta i migliori mutui di Surroga e calcola il risparmio che puoi ottenere
  • Con pochi click puoi risparmiare migliaia di euro ogni anno

Che cos'è la surroga?

La surroga è una grande possibilità, una importante carta da giocare a disposizione di tutti coloro che stanno pagando un mutuo.

In cosa consiste?

E’ un’operazione attraverso la quale il mutuatario sposta il mutuo presso un’altra banca, accedendo a condizioni migliori rispetto al vecchio contratto. E’ un po’ come quando si cambia gestore del telefonino, nel momento in cui sul mercato ci sono nuove e più competitive offerte. A spingerne la diffusione in Italia è stato l’allora ministro per le Attività Produttive, Pier Luigi Bersani, che nel 2007 attraverso una norma decise di sgombrare gli equivoci precisando che l’operazione di surroga – chiamata anche portabilità perché difatti si porta il mutuo dalla Banca A alla B – deve essere a costo 0 per il mutuatario.

Non sono previsti quindi i tipici oneri notarili che si incontrano quando si sottoscrive un nuovo mutuo e altre tipologie di costi come spese di istruttoria del mutuo o di perizia dell’immobile.

Se una banca applica delle commissioni o chiede un rimborso spese, il mutuatario è tenuto a non pagare. Oltre alla gratuità, l’altro aspetto interessante della surroga è che il mutuatario non dovrà contattare la vecchia banca (Banca A). Una volta ottenuto il mutuo di surroga presso la nuova banca (Banca B) sarà direttamente questa a contattare la Banca A per completare le pratiche burocratiche.

Riepiloghiamo:

  • la surroga è gratuita
  • non comporta per il mutuatario complessità burocratiche: è la nuova banca a contattare la vecchia banca e a sbrigare il “passaggio” di carte
  • consente di modificare tasso e durata del vecchio mutuo

C’è però da considerare un punto fondamentale se si intende surrogare il proprio mutuo: con la surroga non è possibile ottenere un finanziamento per un importo superiore al debito residuo del proprio mutuo in essere. Se si è interessati a surrogare il proprio mutuo e ottenere della liquidità aggiuntiva, si può però pensare di ricorrere alla soluzione del mutuo surroga con liquidità.

Ogni mutuatario, sia che abbia stipulato un mutuo a tasso fisso o un mutuo a tasso variabile, dovrebbe sempre confrontare i migliori tassi di mercato - consultabili agevolmente tramite il nostro preventivatore di mutui di surroga che mette in confronto le proposte di oltre 60 banche operanti sul territorio italiano - con quello del mutuo inizialmente sottoscritto.

Se c’è una differenza di almeno un punto percentuale - e quindi se sta pagando ad esempio un tasso fisso del 4% quando il miglior fisso sul mercato è inferiore al 3% e il miglior variabile è inferiore al 2% - ricorrendo alla surroga il mutuatario potrebbe ottenere un grande risparmio.

Ovviamente il risparmio (e di conseguenza la convenienza della surroga) è proporzionale alla durata residua del mutuo. Se manca ancora più della metà degli anni alla scadenza del debito, la surroga potrà dispiegare tutto il suo potenziale di risparmio. Se invece mancano pochi anni (ad esempio ci si trova al 17° anno di un mutuo a 20 anni) il risparmio sarà limitato. Questo perché il piano di ammortamento dei mutui prevede che la maggior parte degli interessi viene pagata nei primi anni del mutuo e anno dopo anno diminuisce via via il suo peso all’interno della rata.

L’importante è quindi effettuare prima una simulazione e scoprire il risparmio reale: a quel punto non costa nulla (è gratuita anche questa) avviare la richiesta di fattibilità per un mutuo di surroga. Approfondisci ulteriormente il tema portabilità e surroga mutuo: cosa sono, cosa comportano e quali sono le alternative disponibili.

La surroga è un'operazione vantaggiosa per chi:

  • sta pagando un tasso superiore a quelli di mercato: il che si può verificare molto spesso durante il lungo arco del rimborso di un mutuo, soprattutto nei momenti storici in cui c’è poca inflazione e quindi la Banca centrale europea è costretta a ridurre i tassi per provare a rilanciare l’economia; quando la Bce taglia i tassi, anche i tassi dei nuovi mutui (sia fissi che variabili) tendono a diminuire;
  • vuole provare a ridurre la durata del mutuo: in questo modo, si riesce anche a diminuire il peso complessivo degli interessi da pagare sul mutuo in corso di rimborso.
© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA  
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora