Sempre più mediatori creditizi per scegliere il mutuo giusto

Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile
Sempre più mediatori creditizi per scegliere il mutuo giusto
Condividi su:
Il Sole 24 Ore

Visualizza l'articolo originale in PDF
Pubblicato il

Mediatori creditizisempre più al centrodel mercato dei mutui residenziali. Cresce la loro “quota dimercato” e i finanziamenti gestiti si muovono in controtendenza rispetto al trend generale. «Sul totale dei mutui per le famiglie, circa 50 miliardi l’anno, ormai la quota veicolata delle filialibancarie è scesa dall’80% al 75%,mentre agenti e mediatori creditizisfiorano il 25%, con la quota di internet che resta invece una piccolanicchia», spiega Ansano Cecchini,coordinatore della Consulta deimediatori all’interno dell’associazione di categoria Fimaa. E questoè l’equilibrio complessivo, perchéad esempio per una banca onlinecome CheBanca!, che per sua natura dispone di pochissime filiali sulterritorio, la quota di intermediatoè all’80 per cento. Non stupisce, allora, che uno dei big del settore come Auxilia Finance (proprietà dellaFiaip) stia correndo a fronte di unmercato dei mutui che perde terreno (-4,4% di istruttorie a giugno subase annua secondo Crif). «Registriamo una crescita intorno all’8%nella prima metà dell’anno» dicel’amministratore delegato Samuele Lupidii. E va a gonfie vele ancheKiron, la costola creditizia delgruppo Tecnocasa, che nel primotrimestre del 2018 ha messo a segno +18% di intermediato (pari 400 milioni).
A che cosa si deve il successo dell'intermediazione? Una motivazione è tecnica. Queste società siconcentrano in prevalenza sui mutui per l’acquisto, non sulle surroghe, proprio il tassello che dopo essere esploso negli anni scorsi ora statirando il fiato. Ma a cambiare è soprattutto l’attitudine del cliente. «Larete ha cambiato tutto, perché permette al volo di confrontare più preventivi e di conoscere i tassi più favorevoli. Allo stesso tempo, su internet è difficile approfondire.Quindi i consumatori vogliono unaguida personale per l’acquisto piùimportante della vita, la casa, smarcandosi allo stesso tempo dall’unica offerta che riceverebbero nella filiale bancaria tradizionale», aggiungeCecchini di Fimaa. Ecco perché negliultimi tempi tanti attori del realestate hanno messo gli occhi sullereti di mediazione creditizia, dandovita ad accordi commerciali o veri epropri investimenti di capitale.
Il franchising Re/Max ha siglato una partnership con 24Finance,grazie al quale l’agente immobiliaresegnalerà questo accordo ai clientiche manifestano il bisogno del finanziamento. Ma che in futuro potrà prevedere, almeno nelle agenzieimmobiliari più grandi, la presenzafisica di un mediatore creditizionello staff. Il portale Casa.it si è alleato con Credipass, mentre MutuiperlaCasa.com (gruppo DigiTouch)ha scelto Auxilia Finance. A livellosocietario, Facile.it ha acquisito ilcontrollo di Nexus 360, mentre Immobiliare.it ha deciso di investirenel 25% di Euroansa, che già figurava come partner commerciale. 
Sono tutti movimenti che creano anche nuove opportunità lavorative, dal momento che molte reti diintermediazione, da Kiron a Creacasa (gruppo Credem) fino a Monety (gruppo Gabetti) hanno annunciato di recente di voler procedere per tutto l’anno all’allargamento della squadra deicollaboratori. Anche sul fronte delprodotto arrivano novità di continuo. Tra le più interessanti c'è Home timer di Auxilia Finance, rivoltoagli agenti immobiliari convenzionati. Contattando la rete di intermediazione da pc o app, promette dimettere a disposizione un consulente al telefono nel giro di 5 minuti,per verificare la fattibilità del finanziamento di un immobiliare. Unostrumento da usare in tempo reale,eventualmente proprio mentre siaccompagna il potenziale cliente avisitare la casa, pensato evidentemente per dotare l’agente di unostrumento che ricalchi il più possibile l’immediatezza delle comparazioni sul web. Infatti, ormai, la competizione a livello di finanziamentinon si gioca tanto sullo spuntarequalche decimale in più o in menodi tasso di interesse, quanto su livello del servizio e tempi di risposta. L’erogazione di nuovi mutui è in calo, ma giugno fa ben sperare segnando un’inversione di tendenza, anche grazie a un ritorno delle surroghe e della domanda dedicata all’acquisto di seconde case. È quanto emerge dall’ultima Bussola elaborata da Crif e MutuiSupermarket, aggiornata al secondo trimestre dell’anno (e anticipata a .Casa).
Il dato relativo alla prima  metà del 2018 segna una contrazione del 4,4% a livello di istruttorie attivate per nuovi finanziamenti di privati e famiglie sul canale internet, ma con una nota positiva per il mese di giugno a +3,6%. Complice un’ulteriore riduzione degli spread, le operazioni di surroga  sono risalite dal 28% del primo trimestre al 31% attuale. «Interessante notare che il 20% di queste riguarda soggetti che già avevano surrogato una prima volta nel biennio 2014-2016. E che possono ottenere un ulteriore vantaggio grazie agli spread odierni, visto che le migliori offerte si posizionano intorno allo 0,7% per i tassi variabili e poco sopra lo zero per quelli fissi. Un altro mondo, se paragonati alla media superiore al 3% che si registrava a inizio 2012», ragiona Stefano Rossini, fondatore e amministratore di MutuiSupermarket.
L’82% delle richieste di  surroga e sostituzione è a tasso fisso. Sul totale delle richieste elaborate dal canale online, il  55% riguarda l’acquisto prima casa, il 31% la surroga e solo il 2% la seconda casa. «Ma se guardiamo al complesso generale della pratiche che elaboriamo, l’abitazione ad uso investimento torna a suscitare interesse, visto che la quota è passata dal 6 al 15% nel giro di un anno», nota Stefano Magnolfi, executive director di Crif Real Estate Services.
Secondo il report, si consolida la tendenza di crescita d del mercato, favorito da prezzi ancora appetibili (-1,4% nel secondo trimestre i valori al mq. degli immobili usati, +4,1% per le abitazioni nuove) e da un’offerta bancaria ancora favorevole. 

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Tipo di Tasso
Durata
 anni
Finalità mutuo
Valore immobile
  €
Prov. immobile
Cerca mutuo
© 2010-2020 FairOne S.p.A. - P. IVA 06936210969 
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora