Cosa serve per chiedere un mutuo?

Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile
Cosa serve per chiedere un mutuo?
Condividi su:
NOTIZIE MUTUO
- di |
Cosa serve per chiedere un mutuo?

Ne abbiamo già parlato in precedenti approfondimenti, ora è il momento migliore per richiedere un mutuo. L’emergenza sanitaria ha colpito anche il sistema economico internazionale spazzando via tutte le certezze avute fino a quel momento e facendo crollare tutto il mondo finanziario a cominciare dalle quotazioni del petrolio che hanno portando gli investitori ad investire i loro denari sui cosiddetti “beni rifugio” come l'oro ed i titoli di stato prevalentemente tedeschi.
Questo scombussolamento totale ha portato un forte ribasso degli indici Irs ed Euribor facendo crollare i tassi dei mutui ai minimi storici, inoltre si è ridotto al massimo il divario fra i due indici portando i mutui a tasso fisso più vantaggiosi di quelli a tasso variabile.
Ora è anche il momento giusto per acquistare casa perchè i prezzi di acquisto risentono ancora della crisi economica del 2008 e stentano a risalire.
I tassi di mutuo sono sotto all’uno percento, un mutuo a tasso fisso per venticinque anni si ottiene intorno all’uno percento mentre a tasso variabile leggermente sotto..
Vorresti acquistare casa pagando parte del prezzo col ricavato di un mutuo ma, prima di fare il grande passo, vorresti conoscere l’iter da seguire per ottenere il finanziamento di cui hai bisogno? 
Tranquillo, l’iter da seguire è molto semplice ed oggi vediamo insieme quali documenti e quali caratteristiche ti servono per accedere ad un mutuo.
Cos’è un mutuo?
Il Mutuo è un contratto stipulato fra due parti: 
  • mutuataria: la parte che richiede il prestito;
  • mutuante:l’istituto di credito che lo eroga. 
Il mutuo è il tipo di finanziamento, a medio o lungo termine, più utilizzato da coloro che decidono di acquistare, ristrutturare o costruire una casa. 
Quando viene richiesto un mutuo la banca erogante versa, la somma richiesta dal contraente, in un’unica soluzione,  il quale si impegna a restituirla attraverso un pagamento rateale, dilazionato nel tempo e maggiorata di una parte di interessi calcolata in modo percentuale.
Un contratto di mutuo varia in base alle sue caratteristiche:
  • tasso di interesse scelto che può essere fisso, variabile o misto;
  • durata del contratto: il rimborso dilazionato nel tempo può andare dai cinque ai trenta anni, in casi eccezionali la durata può essere maggiore;
  • garanzie richieste dall’istituto erogante.
Quali requisiti si devono avere per richiedere un mutuo?
Per poter richiedere un mutuo bisogna essere in possesso di determinati requisiti anagrafici e di reddito.
A livello anagrafico occorre essere maggiorenni, ovvero aver compiuto i 18 anni di età, ed essere cittadini italiani o cittadini stranieri (sia comunitari che extracomunitari) residenti in italia da almeno tre anni con lavoro fisso.
Per quanto riguarda il reddito generalmente le banche prima di finanziare un mutuo verificano le entrate annuali del richiedente, la continuità lavorativa ed il tipo di lavoro svolto.
In base a tutte queste caratteristiche ed alla valutazione finale che l’istituto assegna alla pratica di mutuo decide se finanziare o meno la somma richiesta.
Come si presenta una domanda di mutuo
Innanzitutto ti invito a verificare fra le nostre offerte quella che più ritieni interessante, qui potrai trovare preventivi delle migliori banche italiane sia a tasso fisso che variabile. Una volta trovato il preventivo che più rispecchia le tue esigenze dovrai procedere alla presentazione di una “richiesta di mutuo”. 
Nella domanda da presentare alla banca o all’istituto bancario prescelto dovrai indicare:
  • dati anagrafici, residenza e codice fiscale
  • specificare se vivi in una casa di proprietà o in affitto;
  • di quante persone è composto il tuo nucleo familiare e quante di esse sono a tuo carico;
  • attività lavorativa: se sei dipendente o autonomo, in quale settore operi, da quanti anni svolgi quell’attività e che qualifica ricopri;
  • reddito: mensile ed annuale;
  • se hai contratto dei debiti devi dichiarare a quanto ammontano e con chi li hai fatti, contrariamente devi rilasciare una dichiarazione dove attesti di non avere debiti;
  • descrizione dell’immobile che intendi acquistare ed il suo valore commerciale.
Da tutto ciò la banca valuterà la fattibilità o meno dell’operazione.
Cosa Valuta la banca per concedere un mutuo?
La valutazione della banca si basa su tre elementi: il reddito del nucleo familiare, il valore dell’immobile che vai ad acquistare ed eventuali garanzie.
I requisiti economici rappresentano la parte più selettiva della richiesta di mutuo. La banca infatti presta particolare attenzione sulla capacità di rientro che ha il mutuatario di rimborsare l’intero importo che l’istituto di credito va a finanziare.
In particolar modo verrà verificato oltre al reddito dichiarato anche se il richiedente ha avuto in passato prestiti bancari o di altro genere e che questi siano stati regolarmente pagati senza ritardi nelle scadenze. 
Se l’esito di fattibilità sarà favorevole dovrai presentare tutta la documentazione al fine di dimostrare che quanto da te dichiarato corrisponde al vero.
  • Che documenti servono per richiedere un mutuo?
Documenti personali:
  • Certificato di nascita;
  • certificato di stato libero, estratto di matrimonio o sentenza di separazione o divorzio;
  • stato di famiglia.
Documenti a dimostrazione del reddito per lavoratori dipendenti:
  • Contratto di assunzione che attesti l’anzianità di servizio;
  • ultime tre buste paga;
  • copia del CUD o del modello 730.
Documenti a dimostrazione del reddito per lavoratori autonomi:
  • copia della dichiarazione dei redditi; 
  • bilancio di esercizio;
  • estratto della camera di commercio industria ed artigianato;
  • eventuale iscrizione all'albo di appartenenza.
Documenti relativi all’immobile da acquistare:
  • copia del compromesso o preliminare di vendita: nel quale sono indicate tutte le condizioni di acquisto;
  • planimetrie complete di pertinenze e proprietà confinanti;
  • atto di provenienza, ovvero l’atto con il quale i venditori sono entrati in possesso dell’immobile che vuoi acquistare (atto di acquisto, successione, donazione, eccetera);
  • certificato di abitabilità rilasciato dal comune che attesti che l’immobile rispetta i parametri igienico sanitari minimi per rendere l'immobile vivibile;
La documentazione richiesta qui elencata può variare a seconda dell’istituto di credito a cui ti affidi, al tipo di finanziamento che richiedi ed alla sua funzionalità.
Se la documentazione viene presentata completa ed in tempi rapidi permette alla banca una valutazione della richiesta senza intoppi dando modo al mutuatario di ottenere il finanziamento in poco tempo.
Cosa aspetti  confronta e risparmia scegliendo tra i vari tipi di mutuo e le offerte delle nostre banche migliori ed invia la tua richiesta.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
 anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2020 FairOne S.p.A. - P. IVA 06936210969 
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora