Mutuo prima casa: non c’è tempo da perdere, i costi aumenteranno

Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile
Mutuo prima casa: non c’è tempo da perdere, i costi aumenteranno
Condividi su:
NOTIZIE MUTUO
- di |
Mutuo prima casa: non c’è tempo da perdere, i costi aumenteranno

Il mutuo è certamente una scelta di grande impatto sul nucleo familiare, perché condiziona il suo tenore di vita per molti anni. Di conseguenza è perfettamente normale che prima di prendere una decisione si tenda a riflettere e valutare con calma tutte le opzioni. L’attuale momento storico, però, richiede decisioni rapide, perché è ormai certo che il costo dei mutui, già lievitato dalla primavera ad oggi, sia destinato a crescere non poco nel prossimo futuro. Verso quale tipologia di tasso dovremo orientarci per risparmiare? Per capirlo, è meglio fare un rapido riassunto dell’evoluzione dei tassi nel corso degli ultimi mesi.

L'andamento dei tassi indice dei mutui a tasso fisso e variabile è tornato ad essere molto dinamico dopo un lungo periodo di stabilità, durante il quale la scelta del mutuo a tasso fisso è risultata la più conveniente e gettonata. Il trend al rialzo dell'indice IRS che determina il tasso fisso, in particolare, ha determinato una decisa ripresa dei mutui a tasso variabile già nel mese di aprile 2022, quando le richieste per questa tipologia di mutuo sono triplicate rispetto al mese di febbraio, passando dal 4 al 12%. L'impennata del tasso fisso è proseguita fino a giugno, determinando un'ulteriore crescita delle richieste per il mutuo a tasso variabile. 

L'attivazione di prodotti a tasso variabile con CAP molto simile al tasso fisso anche per i mutui CONSAP, poi, ha fatto crescere improvvisamente le quotazioni di questa particolare tipologia di mutui, tanto che le richieste hanno toccato quota 28% nel corso del mese di luglio. MutuiSupermarket ha da subito caldeggiato questa soluzione, chiarendo che la finestra temporale utile per approfittare di questa occasione di risparmio non sarebbe stata ampia - e così è stato. Il principale prodotto variabile con CAP con garanzia Consap di Intesa Sanpaolo, ad esempio, è stato sospeso a causa dell'aumento dell'indice Euribor, che ha spinto il TAEG - ossia il costo complessivo del mutuo - al di sopra del valore massimo del 2,23% previsto dalla normativa. I mutui CONSAP, infatti, non possono eccedere il TEG (Tasso Effettivo Globale) rilevato trimestralmente dalla Banca d'Italia, e ciò crea problemi nel momento in cui gli indici crescono velocemente, rendendo economicamente insostenibile il limite imposto sulla base dei valori del trimestre precedente.

Nel corso del mese di luglio l'IRS ha invertito la propria tendenza, tornando a decrescere, mentre l'indice Euribor dei mutui a tasso variabile ha iniziato a salire. Questo trend ha ridotto la differenza del tasso di interesse applicato ai mutui a tasso fisso e variabile, che dall'1,68% di luglio è scesa fino a meno dell'1% al primo settembre. Questo fenomeno, che nei prossimi mesi dovrebbe stabilizzarsi, ha dato nuovo slancio alle richieste per i mutui a tasso fisso, che dopo la forte contrazione di luglio sono tornati a crescere. 

Cosa accadrà nel prossimo futuro? I segnali offerti dal mercato, in particolare dai futures sull'Euribor 3 mesi, indicano una diffusa convinzione riguardo un aumento immediato del tasso BCE dello 0,75%, che porterebbe il costo del denaro all'1,25%. Ma non è tutto: il mercato prospetta ulteriori aumenti dello 0,5% entro fine anno e dello 0,50-0,75% nel corso della prima metà del 2023. Se queste previsioni si rivelassero corrette, nella primavera del prossimo anno avremo un tasso BCE compreso tra il 2 e il 2,5%, il che implica una crescita sensibile dei tassi fissi e variabili, che potrebbero toccare, rispettivamente quota  3,5-4% e 2,5-3%. 

Chi ha in programma l'acquisto di un immobile, pertanto, farebbe bene ad accorciare i tempi per approfittare dell'attuale congiuntura, che permette la stipula di mutui a tassi molto più vantaggiosi di quelli con cui dovremo confrontarci nel corso dei prossimi mesi.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
 anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2022 FairOne S.p.A. - P. IVA 06936210969 
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora