Richieste mutui in filiale: pratiche scorrette rilevate da Altroconsumo

Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile
Richieste mutui in filiale: pratiche scorrette rilevate da Altroconsumo
Condividi su:
NOTIZIE MUTUO
- di |
Richieste mutui in filiale: pratiche scorrette rilevate da Altroconsumo

Altroconsumo ha consegnato a Bankitalia, Ivass e Antitrust, i risultati della sua inchiesta sulle richieste di mutui per la casa in filiale. Il 60% delle filiali non consegna un preventivo scritto.

Richieste mutui in filiale: i dati Altroconsumo

Come abbiamo visto nell'articolo "Richiesta mutui in crescita: i dati del Crif sul primo trimestre 2021", le pratiche per ottenere un mutuo per la casa sono in aumento (+2,8% nel 2020).

Altroconsumo ha però rilevato che richiedere un mutuo in filiale non è così semplice. Lo ha fatto conducendo un'inchiesta che ha rilevato una serie di pratiche scorrette che rendono arduo il raggiungimento di questa importante meta, prime fra tutte:

  • obbligo di apertura di un conto corrente presso l’istituto;
  • obbligo di sottoscrizione di polizze vita o casa vendute dalla stessa banca.

L'indagine è stata condotta presso 35 filiali bancarie nelle città di "Milano, Roma e Napoli, per

verificare le offerte proposte a una coppia, con due stipendi (3mila euro al mese in tutto) che vuole acquistare la prima casa, del valore di 250mila euro, con mutuo di 180mila euro per una durata di 20/25 anni, a seconda dell’offerta, a tasso fisso".

Ecco i risultati in sintesi:

  • rilascio di preventivi scritti soltanto 4 volte su 10;
  • il 30% delle offerte include la sottoscrizione delle polizze casa o vita vendute dalla stessa banca;
  • nel 70% dei casi, inoltre, le agenzie richiedono l’apertura di un conto corrente per la sottoscrizione del mutuo;
  • il 57% di queste chiede anche la domiciliazione dello stipendio.

Richieste mutui online: l'indagine sui siti degli istituti di credito

Altroconsumo ha poi condotto una seconda tranche di indagine sui siti Internet delle banche per testare la possibilità di ottenere un preventivo e fare richiesta per il mutuo completamente online.

In questo caso l'indagine è stata condotta su 15 siti bancari per verificare le offerte proposte a una coppia, con due stipendi (3mila euro al mese in tutto) che vuole acquistare la prima casa, del valore di 250mila euro, con mutuo di 180mila euro per una durata di 20/25 anni, in base all’offerta, a tasso fisso.

Di seguito le risultanze:

  • 9 banche su 15 consentono di procedere con la richiesta online del preventivo e 3 di queste banche, permettono di completare la richiesta di mutuo online soltanto per chi è correntista;
  • solo 2 banche permettono di effettuare la domanda di mutuo online con firma digitale anche senza essere correntisti.

Altroconsumo dichiara che:

"Anche in questa cornice non mancano le pratiche contrarie alla legge ma in alcuni casi si riscontra una maggiore trasparenza rispetto alle offerte in sede. Per quanto riguarda la sottoscrizione delle polizze: solo in 2 preventivi online viene inserita la polizza vita ma spiegando chiaramente di cosa si tratta e che l’acquisto è facoltativo; mentre la polizza casa è sempre presente nei preventivi, e si lascia intendere che sia obbligatoria."

Infine, solo 2 istituti sottolineano la possibilità di acquistarla anche altrove e in 4 proposte la polizza è gratuita.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
 anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2021 FairOne S.p.A. - P. IVA 06936210969 
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora