Mutuo Opzione Variabile green Acquisto

Cambia preventivo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile
Mutui Webank

4,8 su 5 stelle 
604 voti


Rata528,00
TAEG1,06%
Calcolati per richiedente di 35 anni, impiegato a Milano, importo mutuo € 140.000, durata 25 anni, valore immobile € 220.000
Calcola il tuo preventivo personalizzato
Rivolto aPersone fisiche, residenti in Italia da almeno 3 anni.
Età massima dei richiedenti: 60 anni. Età massima dei richiedenti alla scadenza del mutuo: 80 anni (75 in caso di sottoscrizione del pacchetto assicurativo CPI mutui privati).
Finalità consentiteAcquisto prima casa, Acquisto seconda casa
Tipo prodottoTasso Misto
Importo minimo€ 50.000
Importo massimo80% del minore tra prezzo di acquisto e valore di perizia, comunque non oltre € 1.000.000
Durate previsteDa 10 a 30
I Vantaggi
Esclusivo online
Perizia gratis
Assicurazione casa gratis
Zero spese ricorrenti
Calcolo tasso
Partenza a tasso variabile: Euribor 3 mesi + spread.

Spread applicati:

Per mutui con importo finanziato fino al 70% del valore dell’immobile:
- Per durate fino a 15 anni: IRS + 1,30%
- Per durate fino a 20 anni: IRS + 1,40%
- Per durate fino a 25 anni: IRS + 1,55%
- Per durate superiori a 30 anni: IRS + 1,65%

Per mutui con importo finanziato fino al 80% del valore dell’immobile:
- Per durate fino a 15 anni: IRS + 1,40%
- Per durate fino a 20 anni: IRS + 1,50%
- Per durate fino a 25 anni: IRS + 1,65%
- Per durate superiori a 30 anni: IRS + 1,75%

Per importi inferiori a 100.000€ gli spread indicati sono maggiorati di 0,10%.

Il valore dell’immobile è definito come il minore tra l’importo di acquisto ed il valore di perizia.

Il tasso del mutuo è aggiornato mensilmente e calcolato in base al valore dell’Euribor 3 mesi base 360, quotazione relativa al giorno 20 (o lavorativo precedente) del mese antecedente la consegna della proposta irrevocabile della Banca (cd. “Offerta vincolante”) e delle successive scadenze rata, maggiorato dello spread contrattualmente previsto.

Nel periodo regolato a tasso variabile il cliente ha in qualsiasi momento il diritto di ottenere l’applicazione del tasso fisso per una durata non superiore a quella residua del mutuo e comunque non inferiore a 3 anni. Alla scadenza naturale del periodo a tasso fisso scelto dal cliente, il finanziamento ritorna automaticamente a tasso variabile (alle condizioni contrattualmente previste) fatta salva per il cliente la facoltà di esercitare un’altra opzione di passaggio a tasso fisso.

In caso di esercizio dell’opzione, il tasso fisso del mutuo sarà calcolato in base al valore dell’IRS prossimo per scadenza a quello della durata del periodo opzionale prescelto, maggiorato dello spread contrattualmente previsto. La quotazione dell’IRS è relativa al giorno 20 (o lavorativo precedente) del mese antecedente l’esercizio dell’opzione.

Qualora la sommatoria tra l’indice e lo spread assuma un valore pari o inferiore a zero, la Banca applicherà un valore pari a zero fino a quando il tasso di interesse non tornerà ad assumere un valore superiore a zero.

Il prodotto prevede la possibilità di ottenere una riduzione dello spread applicato (o del tasso di interesse, se in regime di tasso fisso) pari a 0,10 punti percentuali, qualora il cliente fornisca alla Banca un nuovo Attestato di Prestazione Energetica (APE), prodotto a seguito di interventi di efficientamento energetico eseguiti sull’immobile offerto in garanzia ipotecaria, che attesti il miglioramento di almeno due classi energetiche, oppure un Indice di Prestazione Energetica non rinnovabile Globale (EP gl, nren) inferiore almeno del 30% rispetto a quello risultante dall’APE ante lavori. Per garantire che la verifica del miglioramento energetico possa essere effettuata su parametri omogenei (Classe Energetica e Indicatore EP gl,nren) , l’Ape ante e post lavori dovranno essere conformi al nuovo modello APE entrato in vigore a partire dal 1° Ottobre 2015 (DM 26.06.2015).

Questa facoltà (c.d. “Green Factor”) è attivabile, per una sola volta, in qualsiasi momento della vita del finanziamento con effetto a partire dalla prima rata intera decorrente dal mese successivo a quello di presentazione del nuovo APE e a condizione che sul finanziamento non siano presenti rate insolute al momento della richiesta di attivazione.
Dettaglio spese iniziali
Istruttoria della pratica: 500 euro
Addebito delle rate in conto corrente: 0 euro
Riduzione o estinzione anticipata: 0 euro
Invio comunicazioni periodiche: 0 euro (1,25 euro in forma cartacea)
Perizia a carico Banca. Effettuata a cura di Società esterna specializzata.
Perizia a carico Banca. Effettuata a cura di Società esterna specializzata.
Dettaglio spese ricorrenti
Spese di incasso rata: € 0
Spese di gestione annua: € 0
Assicurazioni
Assicurazione Incendio e scoppio per la casa (obbligatoria): a carico Banca.
Pacchetto assicurativo CPI mutui privati (facoltativo): comprende garanzie del ramo vita e ramo danni combinate in un’unica offerta.
Penale per estinzione anticipata
Nessuna.
Garanzie richieste
Iscrizione ipotecaria pari al 150% dell'importo del mutuo.
Istante erogazione
Erogazione contestuale all'atto, salvo verifica sulla singola pratica
Note
Imposta Sostitutiva esente in caso di operazione riguardante la prima casa e se sussistono anche i requisiti previsti dai commi 6 e 8 dell'art.64 del DL 73/2021 (età inferiore a 36 anni nell'anno in cui l'atto è rogitato e valore ISEE non superiore a 40.000 euro annui).
Condizioni valide per i mutui richiesti entro il 31/08/2021 e stipulati entro il 31/10/2021.
L’erogazione del mutuo è effettuata su un conto corrente Webank di pari intestazione. Il Conto Webank attivato per l’erogazione del mutuo non prevede costi di attivazione o gestione e l’imposta di bollo è gratuita per un periodo di 6 mesi dall’erogazione. In qualsiasi momento, il cliente ha facoltà di disporre l’addebito delle rate su un conto di pagamento aperto presso altro intermediario.



Avvertenza: il preventivo riportato è aggiornato a oggi domenica 1 agosto 2021 e è stato calcolato sulla base dei dati forniti dalla Banca e dei valori dei tassi Euribor e IRS fonte Il Sole 24 Ore ed è da intendersi come di carattere meramente indicativo e non impegnativo. Il calcolo del TAEG - il costo percentuale complessivo del mutuo - è effettuato secondo i criteri dettati dal provvedimento sulla Trasparenza delle Operazioni e dei Servizi Bancari e Finanziari di Banca d’Italia del 9 febbraio 2011, con l'obiettivo di rendere coerenti e comparabili le offerte di mutuo proposte dai diversi Istituti. Leggere attentamente i documenti "Informazioni Generali sul Credito Immobiliare" e il "Prospetto Informativo Europeo Standardizzato (PIES)" forniti dalla Banca prima della stipula dell’atto di mutuo per approfondire condizioni e dettagli definitivi del singolo mutuo. La concessione del mutuo è subordinata alla valutazione e approvazione della Banca erogante.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
 anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2021 FairOne S.p.A. - P. IVA 06936210969 
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora