Menu

I veri protagonisti del mercato immobiliare 2015: tasso fisso e surroga

News mutui
News mutui
Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile
I veri protagonisti del mercato immobiliare 2015: tasso fisso e surroga
Condividi su:
di
I veri protagonisti del mercato immobiliare 2015: tasso fisso e surroga

La lieve ripresa economica che sta interessando il Paese aiuta in parte gli italiani, che si riaffacciano al mercato immobiliare. Le condizioni per acquistare un immobile, nuovo o usato che sia, sono favorevoli: prezzi in discesa e tassi di interesse sui mutui hanno registrato una continua discesa. Nell’anno in corso, secondo l’Osservatorio di Nomisma, i prezzi degli immobili scenderanno del 2,8%. Nel 2016 rimarranno sostanzialmente stabili per tornare a crescere nel 2017. Anche secondo l’Osservatorio del Mercato Immobiliare stiamo assistendo ad una lieve ripresa: per il secondo trimestre consecutivo le compravendite di immobili residenziali hanno segnato una crescita pari all’8,2% nel secondo trimestre e del 10,8% nel terzo trimestre.

Quest’anno, il mercato dei finanziamenti a lungo termine ha registrato una crescita ben maggiore rispetto al mercato immobiliare. Il mercato dei mutui è stato, di fatto, trainato dalle surroghe e dai tassi fissi, che sono stati sotto i riflettori, lasciando in secondo piano i nuovi mutui per l’acquisto dell’abitazione. Fra i vantaggi, oltre alla possibilità di ottenere condizioni migliori, vi è la possibilità di rinegoziare lo spread ed è su questo punto, con l’Euribor sotto zero, che i mutuatari hanno avuto la reale possibilità di ottenere un notevole risparmio optando per la rottamazione del vecchio mutuo. Il tasso fisso ha dominato il mercato, riguardando il 75,2% delle erogazioni, contro il 22,8% che ha scelto invece il tasso variabile. Un fenomeno di nicchia, ma in espansione, è anche la  surroga della surroga, che consiste nella sostituzione di finanziamenti che erano già stati surrogati.

Nel 2016 il mercato dei nuovi mutui è destinato fisiologicamente a rialzarsi, quello della surroga a ridursi. Per vari motivi. Intanto perché negli ultimi anni è stato toccato probabilmente il fondo, con le compravendite immobiliari crollate a 400mila unità rispetto al 2007 quando avevano toccato un picco vicino a 800mila. Il secondo elemento, che fa la prova, è che le principali banche dichiarano di aver messo a budget più soldi per i mutui. Nella maggior parte dei casi le cifre indicano l’intenzione di aumentare le erogazioni con una percentuale a doppia cifra, come confermano le ultime offerte e promozioni portate avanti con decisione dagli Istituti di credito. 

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2017 FairOne S.p.A. - P. IVA  
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora