Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

Scenari: quale è il futuro del mercato immobiliare?

Trova il tuo mutuo

€ 

News mutui
News mutui
Scenari: quale è il futuro del mercato immobiliare?

Scenari: quale è il futuro del mercato immobiliare?

Scenari: quale è il futuro del mercato immobiliare?
cornice immagine news


E’ un interrogativo lecito al quale è arduo dare una risposta univoca, oggi che il mood del settore subisce una serie di variabili esterne che possono influenzare l’andamento degli investimenti nel real estate. Al momento, sono le incognite sul referendum autunnale italiano a imporre cautela sul mattone del nostro Paese,  per l’incertezza politica che ne potrebbe derivare. Secondo l’outlook di Scenari Immobiliari, che è stato presentato a settembre a Santa Margherita Ligure, il mercato italiano chiuderà l’anno sopra il 3,6%, con un fatturato di 121 miliardi di euro, raggiungendo così i numeri del 2010 e le previsioni per il 2017 parlano di una crescita costante, anche se lenta. A fine anno, le compravendite dovrebbero chiudere a +14,6%, mentre un aumento intorno all’8% è atteso per l’anno nuovo quando i prezzi torneranno lievemente a salire, seppur lievemente. Un periodo che, tutto sommato, si può definire positivo, con un mercato che ha beneficiato della liquidità immessa sul mercato dalle manovre del Governo e dei tassi di interesse ai minimi storici. Fattori, che hanno dato fermento crescente agli investimenti delle famiglie e degli investitori istituzionali. Questi input di ottimismo nel mercato residenziale affondano le radici nella riduzione dell’imposizione fiscale, nell’aumento dell’erogazione di mutui e nel calo dei prezzi degli ultimi anni. In Italia il fatturato del mercato residenziale a fine 2016 dovrebbe arrivare a 86 miliardi di euro, per raggiungere i 91,2 miliardi nel 2017 (+6%).

Il mercato immobiliare mondiale ritorna su un trend positivo. Anche se in alcuni Paesi il settore subisce ancora gli ultimi colpi di coda della crisi, i mercati europei sono più vivaci in questo momento. Il residenziale accelera la crescita. La domanda di case è in aumento nei primi cinque Paesi dell’Unione europea (Regno Unito, Francia, Germania, Italia e Spagna), sostenuta anche dalla politica monetaria accomodante della Bce. In Ue5 il patrimonio immobiliare ammonta a quasi 18 miliardi di mq per un valore di circa 29mila miliardi di euro. Il patrimonio di maggiori dimensioni è in Germania (28% del totale), seguita dal 22,3% della Francia. L’Italia si colloca al terzo posto con oltre 3,1 miliardi di mq.  Uscendo dal Vecchio Continente e andando oltreoceano, una delle ultime evidenze è la crescita della domanda di mutui negli Stati Uniti, con molte surroghe e sostituzioni. 

I dati negativi sembrano ormai alle spalle. Sono i mesi migliori per fare un investimento immobiliare, perché c'è una buona offerta sul mercato. Sicuramente le chiavi di svolta sono la serenità economica, la serenità politica, serenità nelle famiglie.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2016 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora