Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

Surroghe verso la fine?

Trova il tuo mutuo

€ 

News mutui
News mutui
Surroghe verso la fine?

Surroghe verso la fine?

Surroghe verso la fine?
cornice immagine news


E’ un addio alle surroghe, un addio alla possibilità di rottamare il mutuo, passando a un nuovo prodotto meno caro? Da marzo i consumatori che decideranno di estinguere un prestito in anticipo, pagheranno una penale? La Commissione Europea con una direttiva del febbraio 2014 (la numero 4/2014/17/Ue), che  dovrà essere tramutata in legge nazionale entro il 21 marzo 2016 ha previsto la possibilità di reintrodurre le penali di estinzione.

Si tratta di quella penale - che otto anni fa oscillava tra l’1,5% e il 2% - calcolata sul debito residuo del mutuo, nel momento in cui si decideva di chiudere in anticipo il debito o alleggerirlo con  un rimborso parziale. In parole semplici, questo “balzello” sull’estinzione anticipata dei mutui era la percentuale che si trovava sui contratti di mutuo e che paradossalmente penalizzava chi, da bravo pagatore, decideva di estinguerlo prima. Era stata eliminata nel 2007 con la famosa “lenzuolata” del ministro per le Attività Produttive, Pier Luigi Bersani, che ambiva a sviluppare la concorrenza del mercato e a offrire un modello più flessibile da esportare in Europa. La penale sui mutui sottoscritti da allora (cioè da febbraio 2007) era stata infatti cancellata. Grazie a quell’intervento, è via via decollato il trend delle surroghe, che nel 2015 sta trainando la ripartenza del mercato dei mutui in Italia.

In sintesi, a fare le spese della reintroduzione della penale sarebbe proprio la surroga gratuita, che dà la possibilità ai consumatori di cambiare mutuo per uno più conveniente senza alcuna spesa di istruttoria, perizia o notarile. Un comparto, quello delle surroghe, che nel 2015 è molto attivo, spiegando quasi il 60% dei nuovi mutui erogati. Cosa fare quindi in vista del 21 marzo 2016? Conviene correre a surrogare?

Bisogna attendere il testo del decreto che introdurrà la modifica in Italia, per avere una visione completa. Il Governo ha voluto rassicurare i consumatori italiani confermando che nel disegno di legge “Delegazione Europea”, presentato alle camere per recepire la direttiva, non è prevista alcuna reintroduzione delle penali di estinzione. A rigore di logica, la penale non potrà essere retroattiva, ovvero non potrà applicarsi sui mutui stipulati dopo il 2007, quindi anche in caso di reintroduzione delle penali, chi surrogherà un vecchio mutuo potrà ancora farlo gratuitamente.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2016 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora