Mutui: Andamento del mercato a settembre 2023

Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile
Mutui: Andamento del mercato a settembre 2023
Condividi su:
NOTIZIE MUTUO
- di |
Mutui: Andamento del mercato a settembre 2023

  • Mercato mutui in calo: Erogazioni scese del 37,7% nel 2023.
  • Mutui a tasso variabile: domanda sempre più in declino

Il mercato dei mutui nel primo semestre del 2023 ha registrato una significativa contrazione, secondo Assofin le erogazioni di mutui sono calate del 37,7% rispetto al primo semestre del 2022.

Questo dato indica un ulteriore peggioramento rispetto al primo trimestre del 2023. La situazione sembra essere influenzata da diversi fattori, tra cui l'andamento degli indici di riferimento e le dichiarazioni della Presidente della BCE, Christine Lagarde.

 

 

Andamento degli Indici di Riferimento

 

Nel mese di agosto, l'indice Euribor a 3 mesi è cresciuto di 11 punti base, mentre l'IRS a 20 anni ha registrato un aumento di 12 punti base. Nei primi giorni di settembre, entrambi gli indici sembrano essersi stabilizzati.

Tuttavia, nonostante la conferma da parte del Presidente della BCE Lagarde di un futuro aumento del costo del denaro entro la fine dell'anno, i mercati non sembrano prevedere ulteriori aumenti significativi dell'indice Euribor. La curva dei futures sull'Euribor indica un modesto aumento fino a dicembre di circa 10 punti base rispetto ai livelli attuali, seguito da una lenta decrescita che dovrebbe portare l'Euribor al 3% nel secondo semestre 2025.

 

 

Variazioni nei Mutui a Tasso Variabile e Fisso

 

Per quanto riguarda le offerte di mutui a tasso variabile, a settembre le banche hanno passivamente recepito l’aumento dell’indice di riferimento senza apportare modifiche agli spread, di fatto i mutui a tasso variabile sono diventati marginali nella domanda degli utenti.

D'altra parte, i mutui a tasso fisso hanno registrato un aumento in linea con l'incremento dell'IRS per alcune banche, tra cui Unicredit, Credem, Credit Agricole, Banco BPM e ING. Tuttavia, Intesa Sanpaolo e Banco di Sardegna hanno deciso di applicare aumenti anche superiori, arrivando fino a 25 punti base.

Al contrario, un numero limitato di banche, tra cui BPER Banca, Banca Sella e Banca Popolare Pugliese, ha mantenuto invariata la propria offerta di mutui a tasso fisso.

Infine, BNL è l’unica banca che prevede piccoli ritocchi al ribasso fino a 10 punti base.

 

 

Analisi delle opzioni di mutuo per l'acquisto di una prima casa a Milano

 

In questa simulazione, esploreremo le possibilità di mutuo a tasso fisso e variabile, nonché le opportunità per una surroga, tenendo costanti alcuni parametri, come il valore dell'immobile (€ 220.000), l'importo richiesto (€ 140.000) e la durata del mutuo (30 anni). Il richiedente è un impiegato a tempo indeterminato di 34 anni con un reddito mensile di € 2.400.

 

 

Mutuo per l'acquisto della prima casa a tasso fisso

 

Per quanto riguarda l'acquisto della prima casa a tasso fisso, è importante considerare i tassi di interesse offerti dalle diverse istituzioni finanziarie. Ecco i primi 3 mutui a tasso fisso con i loro tassi annuali nominali (TAN) e i relativi tassi annuali effettivi globali (TAEG):

 

1. BNL: TAN 3,50%, Rata € 628,66, TAEG 3,69%

2. Credem: TAN 3,55%, Rata € 632,58, TAEG 3,84%

3. BPER Banca: TAN 3,70%, Rata € 644,40, TAEG 3,87%

 

 

Mutuo per l'acquisto della prima casa a tasso variabile

 

Per coloro che preferiscono un mutuo a tasso variabile, è importante valutare anche il livello dello spread proposto in aggiunta all'Euribor. Ecco le prime 3 opzioni con i relativi tassi di interesse:

 

1. Banca Sella: Spread 0,65%, TAN 4,50%, Rata € 709,36, TAEG 4,74%

2. ING: Spread 0,70%, TAN 4,55%, Rata € 709,57, TAEG 4,75%

3. BPER Banca: Spread 0,85%, TAN 4,65%, Rata € 721,89, TAEG 4,85%

 

 

Surroga del mutuo a tasso fisso

 

Nel caso di surroga di un mutuo a tasso fisso, è importante esaminare le opportunità disponibili. Ecco i primi 3 istituti con i rispettivi tassi di interesse:

1. BPER Banca: TAN 4,05%, Rata € 672,42, TAEG 4,17%

2. Credem: TAN 4,04%, Rata € 671,61, TAEG 4,18%

3. Banco di Sardegna: TAN 4,05%, Rata € 672,42, TAEG 4,20%

 

Puoi contattare senza impegno un consulente di MutuiSupermarket per valutare le opzioni in modo più dettagliato e compiere la scelta più informata.

Visita il nostro sito e compara gratuitamente la rata del mutuo. 

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
 anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2023 FairOne S.p.A. - P. IVA 06936210969 
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora