Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

Mutui di fine anno: surroghe e nuove erogazioni

Trova il tuo mutuo

€ 

News mutui
News mutui
Mutui di fine anno: surroghe e nuove erogazioni

Mutui di fine anno: surroghe e nuove erogazioni

Mutui di fine anno: surroghe e nuove erogazioni
cornice immagine news


A fine 2016 la situazione dei mutui parla di un aumento delle nuove erogazioni e di un leggero segno meno per le surroghe. E’ degna di nota è anche la lieve tendenza al rialzo dei tassi. I dati in questione sono frutto delle rilevazioni del consueto bollettino Bankitalia. 

Secondo via Nazionale, nell’ultimo mese le banche hanno rialzato leggermente i tassi sui nuovi finanziamenti ipotecari alle famiglie e hanno aumentato il TAEG sui nuovi mutui, facendolo passare dal 2,33% medio di settembre a un valore che si aggira attorno al 2,34%, per quanto riguarda le nuove erogazioni di ottobre. Si tratta di un segnale timido, ma evidente dell’influenza delle turbolenze politiche come la crisi di Governo successiva al ‘NO’ al Referendum dello scorso 4 dicembre.

Entrare nel vivo del panorama dei mutui in Italia vuol dire affrontare anche l’argomento delle sottoscrizioni di mutuo. A completare il quadro della situazione dei mutui nel nostro Paese, ci ha pensato il rapporto di Assofin, che fotografa i primi 9 mesi del 2016 come una fase in cui si è stabilizzato il trend positivo relativo alle erogazioni degli ultimi due anni. Le istruttorie per un mutuo, finalizzato all’acquisto dell’abitazione, hanno vissuto una decisa accelerazione con un aumento pari al 34,9%. 

Cosa si può dire invece delle componente “altri mutui”? Che dopo l’impennata dell’ultimo biennio, nei primi 9 mesi del 2016 sono state toccate da un processo di ridimensionamento. Questo è dovuto alla diminuzione delle richieste di surroga, per le quali si delinea una progressiva riduzione del bacino di mutui, perché l’operazione risulti conveniente.

Sono buone anche le notizie dal fronte “insolvenze”. Corrono i mutui, rallentano le surroghe, migliora il tasso di default. E’ così: la rischiosità dei mutui immobiliari ha continuato una lenta ma progressiva discesa iniziata ormai da diversi trimestri, e a settembre 2016 il tasso di default si posiziona all’1,4%, sfiorando il livello che si registrava nel periodo pre-crisi.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2017 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora