Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

Agenzia delle Entrate: i grandi capoluoghi spingono il mercato immobiliare

Trova il tuo mutuo

€ 

News mutui
News mutui
Agenzia delle Entrate: i grandi capoluoghi spingono il mercato immobiliare

Agenzia delle Entrate: i grandi capoluoghi spingono il mercato immobiliare

Agenzia delle Entrate: i grandi capoluoghi spingono il mercato immobiliare
cornice immagine news


La nota trimestrale pubblicata dall’osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate lo scorso 20 novembre rileva una ripresa a livello nazionale: in particolare, il numero di unità immobiliari compravendute – riferite ai rogiti stipulati nel terzo trimestre dell’anno 2014 – cresce a livello nazionale del +4,1% se confrontatato con il dato relativo allo stesso periodo dell’anno precedente. Dopo un secondo trimestre chiuso con il segno negativo (-1,0 % anno su anno), quindi, riprende un andamento favorevole: si passa dalle 91.083 transazioni registrate nel terzo trimestre 2013 alle 94.861 trascritte nei Registri immobiliari nell’arco temporale luglio-settembre 2014.

Analizzando nel dettaglio le differenti macro-regioni italiane, è possibile notare come la spinta forte al mercato immobiliare provenga dal Centro Italia (+ 4,5%): ancor più nello specifico, due grandi città capoluogo come Firenze e Bologna fanno segnare incrementi nel numero di transazioni particolarmente significativi, rispettivamente del +22,8% e del +18,7%. In un quadro complessivo di ripresa, tuttavia, nel Sud Italia si confermano le difficoltà del mercato: rispetto agli aumenti generosi del Centro e del Nord (+4,1%), infatti, il dato relativo al Mezzogiorno segna un tasso di crescita inferiore alla media nazionale, attestandosi al +3,6%.

Ad invertire la tendenza degli ultimi anni, difatto, contribuiscono in maniera sempre più determinante le grandi città italiane: oltre a Bologna e Firenze, infatti, sia Roma (+11,8%) che Milano (+6,8%) fanno registrare performance positive che confermano i segnali positivi emersi dall’analisi dei risultati pubblicati da Nomisma – in collaborazione con Intesa Sanpaolo Private Banking – sempre nel mese di Novembre. Per concludere, quindi, è interessante notare il differente andamento delle compravendite residenziali nel nostro Paese tra le città Capoluogo e non: mentre le prime ‘trainano’ letteralmente il mercato (+6,9%), le seconde mostrano una ripresa meno brillante (+2,8%). Tuttavia, nonostante i dati facciano ben sperare per i mesi futuri e per un’ulteriore risalita del mercato, l’associazione dei proprietari è piuttosto scettica circa le previsioni di ripresa nel breve periodo: Confedilizia, infatti, ha immediatamente precisato che negli ultimi tre anni il numero complessivo delle compravendite è calato del -28%.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2017 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora