Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Condividi su:

Mercato immobiliare: Banca d’Italia conferma la tendenza negativa

Trova il tuo mutuo

€ 

News mutui
News mutui
Mercato immobiliare: Banca d’Italia conferma la tendenza negativa

Mercato immobiliare: Banca d’Italia conferma la tendenza negativa

Mercato immobiliare: Banca d’Italia conferma la tendenza negativa
cornice immagine news


La crisi non si ferma per il mercato immobiliare italiano e anche Banca d’Italia conferma il trend negativo: lo scorso 11 novembre è stato pubblicato l’ultimo aggiornamento trimestrale del Sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni – un supplemento al bollettino statistico, predisposto dal 2009 in collaborazione con Tecnoborsa e Agenzia delle Entrate per monitorare l’andamento del mercato residenziale – e i dati emersi sono tutt’altro che confortanti. Basato sulle opinioni degli operatori di mercato, il sondaggio rileva per il terzo trimestre 2014 un ulteriore calo dei prezzi delle abitazioni, ipotizzando difatto una ripresa del settore non prima del 2016.

I dati che emergono dall’indagine non lasciano grande spazio all’ottimismo: nonostante i prezzi di vendita delle case siano mediamente scontati del 16% rispetto alle richieste iniziali dei venditori, gli agenti immobiliari faticano e non poco a trovare acquirenti interessati. Quest’ultima evidenza è confermata dal tempo che intercorre tra l’affidamento dell’incarico alla vendita e l’effettiva conclusione della trattativa: mediamente, infatti, sono necessari oltre 9 mesi per vendere e questo provoca un clima di sfiducia sia tra i proprietari che tra gli agenti immobiliari. In questo contesto di sfiducia, molti mandati non vengono rinnovati e il numero di nuovi incarichi nel periodo luglio-settembre 2014 risulta sostanzialmente stabile e in linea con i mesi precedenti.

Le aspettative degli agenti immobiliari, in particolare quelli operanti nelle aree urbane del Nord-Est, prospettano un’ulteriore diminuzione dei prezzi nei prossimi mesi. Secondo la maggioranza dei soggetti intervistati, la riduzione dei prezzi non favorirà un significativo miglioramento delle condizioni di mercato ed un incremento delle compravendite previste negli ultimi mesi del 2014. L’unico segnale positivo che emerge è la consistente riduzione, tra le cause di insuccesso delle compravendite, del mancato ottenimento del mutuo. Che sia ‘la luce in fondo al tunnel’ per il mercato dei mutui in Italia?

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2017 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora