Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Mutui prima casa per le giovani coppie: agevolazioni e requisiti per ottenerli

Trova il tuo mutuo

€ 

Mutuo Prima Casa
Mutuo Prima Casa
Mutui prima casa per le giovani coppie: agevolazioni e requisiti per ottenerli

Mutui prima casa per le giovani coppie: agevolazioni e requisiti per ottenerli

La difficoltà di accesso al credito e le agevolazioni per le giovani coppie: requisiti e procedure d'accesso al Fondo Mutui giovani Coppie

Scheda Pratica di
Ultimo aggiornamento:

Mutui: la crisi economica e la restrizione del credito ai giovani

La crisi economica che il sistema Italia ha iniziato ad affrontare nel 2011 e il conseguente aumento improvviso del costo di approvvigionamento della liquidità da parte del sistema creditizio nazionale, hanno avviato su scala estesa un meccanismo di credit crunch che ha de facto più che dimezzato le erogazioni di nuovi mutui sui 12 mesi dell'anno 2012 (per approfondire il tema consulta la guida Mutui e Credit Crunch: che cos'è e come superarlo).

Il credit crunch - l'inasprimento improvviso delle condizioni di offerta di credito da parte degli istituti bancari volto a contenere per il possibile le erogazioni di nuovi mutui - si è concretizzato principalmente in:

  • un forte aumento degli spread sui mutui offerti alla clientela, che sono passati per le migliori offerte di mutuo dall'1% di fine 2010 a circa il 3% di fine 2012;
  • un deciso restringimento delle maglie del credito, che ha colpito in particolar modo le fasce sociali meno solide dal punto di vista reddituale e patrimoniale.

Chi ha risentito maggiormente di questo cambio di scenario sono stati senza alcun dubbio i giovani sotto i 35 anni e le giovani coppie, che da un lato hanno visto aumentare in maniera significativa il costo del potenziale mutuo per l'acquisto della prima casa (un aumento di spread del 2% su un mutuo di 140.000 euro a 20 anni comporta un aumento di spesa per interessi di circa 32.000 euro) e dall'altro hanno visto restringersi le probabilità di vedere concesso un mutuo da parte delle banche, che valutano la categoria giovani come una categoria di clienti più rischiosa e quindi meno attraente.

È bene ricordare che le banche godono di assoluta discrezionalità nella selezione della propria clientela per quanto riguarda la concessione di mutui e applicano delle linee guida per la valutazione del merito creditizio funzione del livello di rischiosità percepito nei confronti del singolo cliente. Con livelli di disoccupazione elevati e crescenti, i giovani e le giovani coppie - che solitamente non hanno ancora guadagnato una posizione lavorativa stabile all'interno del sistema imprese - diventano quindi una classe di mutuatari a potenziale rischio, verso la quale ridurre e contenere le nuove erogazioni di mutuo.

Il mutuo casa viene quindi preferibilmente erogato a privati e famiglie che offrono una maggiore anzianità, risparmi più consistenti e elevata stabilità lavorativa. La richiesta di mutuo da parte di giovani potenziali mutuatari viene raccolta dalla banca principalmente nei casi in cui il o i giovani richiedenti:

  • sono assunti con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato;
  • presentano certi livelli minimi di reddito annuale residuo al netto della spesa da destinare al rimborso del proprio mutuo;
  • sono in grado di fornire garanzie aggiuntive per il rimborso del mutuo, come la presenza in contratto di un garante o fideiussore, che tipicamente è il genitore del giovane.

Quanto sopra descritto vale spesso anche per la propria banca, ossia la banca presso la quale il giovane o la giovane coppia ha mantenuto in essere il proprio rapporto di conto corrente negli ultimi anni. In assenza delle pre-condizioni descritte, il giovane aspirante mutuatario sa di poter avere difficilmente accesso al finanziamento e "auto-censurandosi" rimanda la decisione di acquisto casa con mutuo a momenti migliori.

Agevolazioni mutui per giovani: il Fondo Mutui Giovani Coppie

Di fronte a questa situazione di evidente difficoltà di accesso al mutuo casa da parte dei giovani, lo Stato ha deciso di intervenire avviando un fondo a supporto dei giovani aspiranti mutuatari, il Fondo Mutui Giovani Coppie.

Il Fondo Mutui Giovani Coppie, avviato nel 2011 dal Ministero della gioventù ma disegnato dal decreto legge numero 112 dell'anno 2008, si pone l'obiettivo di agevolare l'accesso al mutuo per l'acquisto prima casa da parte di giovani coppie o da parte di famiglie costituite da un solo genitore con figli minorenni, privilegiando i potenziali richiedenti che non hanno un rapporto di lavoro di tipo subordinato a tempo indeterminato (i cosiddetti lavoratori atipici). Il Fondo nasce con una dotazione iniziale di 50 milioni di euro che aumenta di 30 milioni di euro per ciascuno degli anni 2014 e 2015 grazie al recente decreto legislativo 102/2013 parte del Piano Casa per famiglie disagiate rilasciato dal Governo Letta.

Il Fondo Mutui Giovani Coppie fornisce alle banche eroganti una garanzia da parte dello Stato nel caso in cui il giovane mutuatario non riesca a far fronte al pagamento delle rate dopo i 100 giorni dall'invio del primo sollecito a pagare. Tale garanzia non può superare i 75.000 euro complessivi, e viene calcolata considerando sino al 50% della quota capitale, degli oneri (sino ad un massimo del 5% del capitale) e degli interessi del mutuo calcolati al tasso legale.

In caso di mancato pagamento, l'istituto di credito può quindi rivalersi sul fondo mutui giovani coppie gestito dal Ministero della Gioventù che poi subentra alla banca erogante per il recupero delle somme pagate alla banca (tramite future cartelle esattoriali). In questo modo, la banca beneficia in maniera diretta di una garanzia di rimborso mutuo fornita dallo Stato: di conseguenza diminuisce il profilo di rischio dell'operazione di mutuo nei confronti del giovane e aumentano le possibilità di concessione mutui casa per giovani e giovani coppie che possono usufruire della garanzia del fondo.

Per poter usufruire della garanzia del fondo è necessario rispettare i seguenti requisiti:

  • il mutuo deve essere per acquisto prima casa e avere un importo inferiore ai 200.000 euro;
  • i richiedenti possono essere coppie coniugate con o senza figli (oppure nuclei familiari anche monogenitoriali con figli minori) che abbiano un'età massima ciascuno di 35 anni;
  • il reddito ISEE complessivo del nucleo familiare non deve superare i 40.000 euro;
  • meno del 50% del reddito complessivo deve derivare da contratti di lavoro a tempo indeterminato (dal 2014 potranno beneficiare della garanzia offerta dal fondo mutui giovani coppie anche i lavoratori atipici che non hanno contratti a tempo indeterminato);
  • l'immobile deve essere adibito a abitazione principale (prima casa), non deve essere di lusso o di categoria A1 A8 o A9 (abitazioni signorili, ville, castelli o palazzi) e deve avere una superficie inferiore ai 95 metri quadrati.

Fondo Mutui Giovani Coppie: procedura di accesso all'agevolazione

La procedura per ottenere la garanzia del Fondo Mutui Giovani Coppie è la seguente:

  • la giovane coppia dovrà fornire alla banca - che ha aderito al protocollo di intesa fra il Ministero della Gioventù e l'ABI - il modulo di richiesta agevolazione mutuo e i documenti di verifica dei requisiti sopra descritti (attestazione redditi ISEE, scheda catastale immobile oggetto di acquisto, etc.)
  • la banca invierà via telematica al gestore del fondo mutui giovani coppie la domanda di ammissione dell'operazione di mutuo, perchè questo possa beneficiare dell'agevolazione
  • in caso di risposta positiva di ammissione, la banca potrà erogare il mutuo con l'agevolazione della garanzia statale a favore del giovane mutuatario.

Per verificare quali siano le banche aderenti al Fondo Mutui Giovani Coppie (Protocollo di Intesa Ministero della gioventù-ABI del 18/5/2011), scaricare il modulo di richiesta per l'ammissione all'agevolazione mutuo del Fondo e ottenere ulteriori informazioni di dettaglio, consigliamo di visitare il sito www.diamoglifuturo.it/fondo-casa.

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo

© 2010-2017 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora