Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

La moratoria mutui 2012: informazioni e guida completa

Trova il tuo mutuo

€ 

Guide Mutui
Guide Mutui
La moratoria mutui 2012: informazioni e guida completa

La moratoria mutui 2012: informazioni e guida completa

La Moratoria e il Piano Famiglie: criteri d'accesso, modalità di richiesta ed effetti sulle rate del mutuo

Scheda Pratica di
Ultimo aggiornamento:

Moratoria Mutui e Piano Famiglie

La moratoria mutui è un intervento legislativo rientrante nell'ambito del Piano Famiglie, l'iniziativa che ormai da un triennio rappresenta il principale strumento di sostegno alle famiglie nel nostro paese. L'accordo di moratoria mutui originario è datato 18 dicembre 2009, giorno in cui l'ABI (Associazione Bancaria Italiana) e 13 associazioni dei consumatori firmarono un accordo per la sospensione del pagamento delle rate dei mutui da parte di soggetti che, a causa della crisi economica, si trovavano nell'incapacità di far fronte al rimborso del proprio mutuo.

La moratoria permette alle famiglie in difficoltà di sospendere la corresponsione delle rate per un periodo di 12 mesi, per una sola volta nel corso del periodo di rimborso. A partire dalla richiesta, sono necessari 45 giorni lavorativi prima che la sospensione diventi effettivamente operativa. Considerata la problematica congiuntura economica e la conseguente difficile sostenibilità del debito accumulato dalle famiglie, il 31 luglio 2012 l'ABI e le associazioni dei  consumatori hanno prorogato la moratoria fino al 31 luglio 2013. La richiesta di sospensione potrà essere avanzata solo da chi non ne abbia già fruito in precedenza; inoltre l'arco temporale che definisce il ritardo massimo ammesso nei pagamenti delle rate pregresse per accedere alla moratoria viene definito in 90 giorni.

Dai dati pubblicati dall'ABI, al 31 marzo 2012 sono stati sospesi circa 68.000 mutui, per un controvalore di oltre 8 miliardi di Euro di debito residuo. L'interrogativo chiave che emerge è relativo alle iniziative che verranno approntate una volta terminato il periodo di sospensione, considerato il numero elevato di famiglie che ne hanno usufruito, per le quali occorrerà verosimilmente dare avvio a attività di rinegoziazione su larga scala.

Quando è possibile richiedere la sospensione dei pagamenti

Le fattispecie, verificatesi entro i tre anni precedenti la richiesta, per le quali è possibile richiedere la moratoria sono le seguenti:

  • cessazione di un rapporto di lavoro subordinato, che non sia avvenuta per risoluzione consensuale, pensionamento, licenziamento per giusta causa o dimissioni del lavoratore;
  • cessazione di rapporti non subordinati di natura coordinata e continuativa, ad eccezione sempre delle risoluzioni consensuali, di recesso del datore per giusta causa o dimissioni del lavoratore;
  • morte, riconoscimento di handicap grave o invalidità civile non inferiore all'80%;
  • sospensione del lavoro o riduzione dell'orario di lavoro per un periodo minimo di 30 giorni, anche precedentemente all'autorizzazione di iniziative di sostegno al reddito quali cassa integrazione, ammortizzatori sociali in deroga, contratti di solidarietà o altro.

Caratteristiche dei mutui per cui è possibile richiedere la sospensione

La sospensione del pagamento delle rate del mutuo può essere richiesta per i mutui aventi le seguenti caratteristiche:

  • mutui di importo fino a 150.000 Euro, anche in fase di preammortamento;
  • mutui garantiti da ipoteca su immobili residenziali destinati all'acquisto, costruzione, o ristrutturazione di abitazione principale;
  • mutui erogati a persone fisiche aventi reddito imponibile, per singolo mutuatario, non superiore a 40.000 Euro annui.

Scadenze e modalità di presentazione della domanda

La richiesta di sospensione del mutuo deve essere sottoscritta da tutti i cointestatari dello stesso. La scadenza temporale entro cui si devono verificare gli eventi che determinano l'avvio della sospensione è fissata al 31 dicembre 2012. La sospensione delle rate deve essere richiesta tramite un apposito modulo, disponibile presso le banche che aderiscono al progetto; il modulo, appositamente compilato, deve poi essere consegnato alla filiale o all'ufficio di rappresentanza delle banca. Per i mutui cartolarizzati la richiesta va avanzata alla banca presso la quale il mutuo è stato originariamente acceso.

Unitamente alla richiesta, il mutuatario deve allegare un documento che attesti almeno uno degli eventi che consentono di accedere alla sospensione e che coinvolgono almeno uno dei cointestatari. L'elenco completo dei documenti da allegare alla richiesta è disponibile sul sito dell'Abi (www.abi.it).

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo

© 2010-2016 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora