Le assicurazioni sul mutuo

A cosa servono, quanto costano e quali rischi coprono

Il mutuo in pillole: l'assicurazione

Cosa copre l'assicurazione sul mutuo?
L'assicurazione obbligatoria copre scoppio e incendio dell'immobile posto a garanzia del mutuo, mentre l'assicurazione facoltativa per la protezione del credito copre l'impossibilità temporanea o definitiva della capacità di rimborsare le rate a causa di infortuni sul lavoro, perdita dell'impiego o decesso del mutuatario. 

Quale assicurazione è obbligatoria per il mutuo? 
Lo è solo quella che copre il rischio di scoppio o incendio dell'immobile, ma può accadere che in taluni casi la sottoscrizione di una polizza CPI venga "rappresentata" come condizione essenziale per la concessione del mutuo. È importante sapere che le polizze CPI sono sempre facoltative.

Cosa sono e quanto costano le polizze CPI?
Le polizze Credit Protection Insurance assicurano l’estinzione del mutuo in caso di morte del mutuatario o inabilità permanente al lavoro, o il rimborso delle rate del mutuo in caso di inabilità temporanea al lavoro o perdita dell'impiego. Il loro costo è generalmente pari al 3-5% dell'importo erogato, ma in alcuni casi può essere molto più alto.

L'assicurazione deve essere stipulata con la banca che eroga il mutuo?
Assolutamente no, il mutuatario può attivare sia la polizza obbligatoria scoppio e incendio, sia la polizza facoltativa CPI con la compagnia assicurativa che preferisce. Per quanto riguarda la polizza obbligatoria è sempre opportuno verificare con la banca se le caratteristiche della polizza prescelta sono in linea con i requisiti da quest'ultima richiesti per l'approvazione del mutuo.
Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile

Top 5 Banche per Servizio

MutuiSupermarket Choice
CLASSIFICA BANCHE PER SERVIZIO

Top 5 Mutui Acquisto

MutuiSupermarket Choice
PIÙ RICHIESTI
1
Mutuo Spensierato BNL - Tasso Fisso
2
Mutuo Domus Fisso – Offerta Mutuo ... Intesa Sanpaolo - Tasso Fisso
3
Mutuo Arancio Fisso ING Direct - Tasso Fisso
4
Mutuo Domus Giovani – Fondo garanzia ... Intesa Sanpaolo - Tasso Variabile
5
Mutuo Domus Variabile CAP di Tasso Intesa Sanpaolo - Tasso Variabile con cap

Top 5 Mutui Surroga

MutuiSupermarket Choice
PIÙ RICHIESTI
1
Mutuo Spensierato BNL - Tasso Fisso
2
Mutuo Base Credit Agricole - Tasso Fisso
3
Mutuo Credit Agricole Credit Agricole - Tasso Variabile con cap
4
5
Mutuo Fisso Webank - Tasso Fisso
di | 6 settembre 2022
Quando si parla di assicurazione mutuo occorre distinguere tra polizze obbligatorie e facoltative. E' bene chiarire preliminarmente che l'unica assicurazione obbligatoria è quella che tutela l'istituto di credito in caso di eventi che possono incidere negativamente sul valore dell'immobile posto a garanzia del mutuo, quali scoppio o incendio. Quando si interagisce con la banca per la concessione del mutuo, però, possono essere proposte altre tipologie di assicurazione, talvolta presentate come condizione essenziale per l'approvazione del finanziamento. Proviamo a fare chiarezza.
MUTUO IN PILLOLE
L'assicurazione
Cosa copre l'assicurazione sul mutuo?
L'assicurazione obbligatoria copre scoppio e incendio dell'immobile posto a garanzia del mutuo, mentre l'assicurazione facoltativa per la protezione del credito copre l'impossibilità temporanea o definitiva della capacità di rimborsare le rate a causa di infortuni sul lavoro, perdita dell'impiego o decesso del mutuatario. 

Quale assicurazione è obbligatoria per il mutuo? 
Lo è solo quella che copre il rischio di scoppio o incendio dell'immobile, ma può accadere che in taluni casi la sottoscrizione di una polizza CPI venga "rappresentata" come condizione essenziale per la concessione del mutuo. È importante sapere che le polizze CPI sono sempre facoltative.

Cosa sono e quanto costano le polizze CPI?
Le polizze Credit Protection Insurance assicurano l’estinzione del mutuo in caso di morte del mutuatario o inabilità permanente al lavoro, o il rimborso delle rate del mutuo in caso di inabilità temporanea al lavoro o perdita dell'impiego. Il loro costo è generalmente pari al 3-5% dell'importo erogato, ma in alcuni casi può essere molto più alto.

L'assicurazione deve essere stipulata con la banca che eroga il mutuo?
Assolutamente no, il mutuatario può attivare sia la polizza obbligatoria scoppio e incendio, sia la polizza facoltativa CPI con la compagnia assicurativa che preferisce. Per quanto riguarda la polizza obbligatoria è sempre opportuno verificare con la banca se le caratteristiche della polizza prescelta sono in linea con i requisiti da quest'ultima richiesti per l'approvazione del mutuo.

#1 Assicurazione e mutuo: binomio inscindibile

Non esiste mutuo senza (almeno una) assicurazione. Da anni, inoltre, si registra un numero crescente di mutuatari che abbinano non uno, ma più contratti di assicurazione al proprio mutuo. 
Dicevamo che le assicurazioni mutuo possono essere di due tipi:
  • Obbligatorie: assicurazioni Scoppio e Incendio che assicurano l'immobile da sinistri quali esplosioni e incendi.
  • Facoltative: si tratta delle assicurazioni CPI (Credit Protection Insurances, ovvero assicurazioni di protezione del credito) che assicurano il regolare rimborso delle rate in caso di eventi imprevisti che impediscano al mutuatario di proseguire il pagamento delle rate, quali perdita dell'impiego, invalidità temporanea e permanente o decesso.

#2 Assicurazione scoppio e incendio

Le Assicurazioni Scoppio e Incendio sono una condizione essenziale per la concessione del mutuo. Nel caso in cui il mutuatario si trovi nell'impossibilità di rimborsare le rate, infatti, il credito della banca resta garantito principalmente dall'immobile sul quale è stata iscritta ipoteca. Ecco perché l'istituto di credito ha bisogno di opportuna copertura assicurativa nel caso di eventi capaci di distruggere l'immobile stesso, quali, appunto, scoppio e incendio, che impedirebbero il recupero del credito attraverso la vendita forzata. Tutte le offerte di mutuo sul mercato comprendono quindi una proposta di assicurazione contro lo scoppio e incendio dell'immobile: alcuni istituti offrono la copertura assicurativa gratuitamente, altri invece chiedono il pagamento di un premio che, poiché obbligatorio, viene ad essere incluso nel TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale), il costo percentuale complessivo del finanziamento che include le spese per interessi e oneri accessori obbligatori.

E' però importante sottolineare che se l'assicurazione scoppio e incendio risulta obbligatoria, non è affatto obbligatorio sottoscrivere quella proposta dalla banca che erogherà il mutuo. Il mutuatario, infatti, può scegliere di acquistare una polizza scoppio e incendio presso una compagnia assicurativa di suo gradimento, magari a condizioni più vantaggiose. In tal caso, però, sarà importante verificare che la soluzione prescelta risulti soddisfacente anche per la banca, in modo da non avere sorprese con l'approvazione del mutuo.

# 3 - Assicurazione CPI

L'assicurazione di protezione del credito CPI, talvolta impropriamente indicata come "assicurazione vita mutuo", serve ad assicurare continuità dei pagamenti anche in caso di eventi idonei a incidere temporaneamente o definitivamente sulla capacità del mutuatario di rimborsare le rate. Tipicamente, le polizze CPI coprono tutte o parte delle seguenti tipologie di rischio:
  • inabilità temporanea per infortunio
  • invalidità permanente
  • perdita del posto di lavoro
  • decesso

Nel momento della scelta di una polizza CPI abbinata al mutuo è necessario esaminare con cura le cosiddette clausole di esclusione, vale a dire i casi specifici definiti in contratto per cui non scatta l'indennizzo da parte della compagnia assicurativa. Ad esempio, tali clausole potrebbero escludere l'indennizzo in caso di decesso del mutuatario avvenuto nel corso di una pratica sportiva estrema o in altre circostanze specifiche. 

È consigliabile inoltre controllare la durata della copertura assicurativa CPI: molto spesso le polizze CPI hanno una copertura temporale inferiore alla durata del mutuo, in quanto difficilmente superano i 10 anni. Se ad esempio stipuliamo un mutuo a 25 anni, pertanto, dovremo necessariamente rinnovare la polizza alla prima scadenza per poter contare su un'adeguata copertura assicurativa durante l'intero arco temporale di rimborso del mutuo.

Ultimo punto, ma non per questo meno importante: il costo della polizza. Normalmente, una polizza CPI può avere un premio - costo di sottoscrizione per il futuro mutuatario - che si aggira attorno al 3-5% dell'importo del mutuo erogato. In alcuni casi limite, i premi possono arrivare anche al 10% del valore del finanziamento. In pratica, ciò significa che per una copertura CPI relativa a un mutuo da 100.000 euro potremmo trovarci a pagare fino a 10.000 euro. Il consiglio è sempre quello di valutare con attenzione le offerte presenti sul mercato, trovando il giusto equilibrio fra tipo di copertura assicurativa (elevata sicurezza e ampia copertura con ridotte clausole di esclusione) e costo.
Trova il migliore mutuo per l'acquisto prima casa Cerca
Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
 anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2022 FairOne S.p.A. - P. IVA 06936210969 
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora