Nuda proprieta'

Trova il tuo mutuo
Importo mutuo
Durata
Valore immobile

La nuda proprietà è un caso di proprietà privata privata del diritto reale di godimento del bene: si riferisce tipicamente a un immobile del quale si acquisice la proprietà ma non il diritto di usufrutto.

In altri termini, la nuda proprietà di un immobile rappresenta il suo valore venale decurtato dell'usufrutto, ovvero del diritto di utilizzare il bene vita natural durante. Nella maggior parte dei casi l'usufrutto si estingue con la scomparsa dell'usufruttuario e l'acquisizione, da parte del nudo proprietario, della piena proprietà. L'usufruttuario, quindi, può abitare o decidire di affittare – se non addirittura vendere – l'usufrutto dell'immobile di cui fruisce.

L'acquisto della nuda proprietà può rappresentare una soluzione vantaggiosa per chi non ha fretta di abitare la casa, ma vuole fare un investimento conveniente per il futuro; a tale proposito, negli ultimi anni si è registrato un notevole incremento degli acquisti della nuda proprietà di immobili (nel 2012: +40% rispetto al 2011).

Coloro che decidono di acquistare la nuda proprietà godono dei seguenti vantaggi:

  • sconto sul prezzo del valore dell'immobile (dal 20% fino al 50%);
  • imposte sull'abitazione completamente a carico del venditore: il nudo proprietario, infatti, non è tenuto a riportare l'immobile nella dichiarazione dei redditi in quanto non percepisce alcuna rendita;
  • il valore dell'immobile, generalmente, aumenta col passare del tempo.

Le agevolazioni previste per la prima casa, inoltre, si estendono anche al caso di acquisto della nuda proprietà, a condizione che l'immobile sia destinato ad abitazione principale. Inoltre, per evitare che l'usufruttuario possa vendere o cedere ad altri l'immobile, è opportuno inserire sempre all'interno del contratto una clausola di prelazione.

Per quanto concerne le spese relative all'immobile, vale la seguente suddivisione:

  • all'USUFRUTTUARIO (colui che vende la nuda proprietà) spetta il pagamento delle spese per la manutezione ordinaria, IMU, IRPEF e altri carichi annuali che gravano sul reddito (imposte, canoni,rendite fondiarie, ecc.);
  • all'ACQUIRENTE della NUDA PROPRIETÀ spettano le spese per la manutenzione straordinaria – di conseguenza acquisisce il diritto di voto alle assemblee condominiali per le opere di manutenzione straordinaria – e una percentuale per l'imposta di registro, dovuta all'Agenzia delle Entrate al momento della compravendita.

Per concludere occorre ricordare che l'usufrutto si riunisce alla nuda proprietà nel momento della scomparsa dell'ultimo usufruttuario: l'acquirente, quindi, potrà acquistare automaticamente la piena proprietà con la semplice voltura al catasto (fusione), senza dover pagare alcuna imposta.

Maggiori informazioni su Nuda proprieta'

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
 anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2019 FairOne S.p.A. - P. IVA 06936210969 
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora