Consulenza gratuita

800 901 900

Se vuoi chiamiamo noi

Preammortamento tecnico

Trova il tuo mutuo

€ 

Lettera P
Lettera P

Preammortamento tecnico

Con il termine preammortamento tecnico si indica il periodo intercorrente tra l'erogazione del mutuo (data di stipula) e la decorrenza della prima rata composta sia da quota capitale che da quota interessi (momento in cui inizia l'ammortamento ordinario). Nel periodo di preammortamento, sia questo tecnico o finanziario, il mutuatario paga rate composte esclusivamente da interessi, non riducendo quindi il capitale residuo da rimborsare al mutuante.

L'aspetto tecnico nasce dalla necessità delle banche di stabilire una data convenzionale – spesso coincidente con il primo giorno del mese – allo scopo di semplificare e uniformare la gestione dei flussi relativi ai mutui in essere; in tal modo, infatti, gli istituti di credito allineano le scadenze di tutti i contratti, indipendentemente dalla data di stipula degli stessi. Analogamente a quanto avviene per il calcolo dei dietimi in caso di estinzione, quindi, si applica un tasso di interesse (di solito pari a quello del mutuo) al capitale richiesto per i giorni che intercorrono fra la data di stipula del contratto e la data "prestabilita" dall'istituto come data di inizio del "vero ammortamento" (rata = quota capitale + quota interessi).

Non vi sono leggi che regolano l'estensione del periodo di preammortamento tecnico e ciascuna banca decide in completa autonomia: alcune fanno partire l'ammortamento vero e proprio il primo giorno del secondo mese successivo alla stipula, altre addirittura ragionano in termini trimestrali o semestrali (soprattutto se i rimborsi prevedono tali periodicità). Tuttavia, è necessario che la durata dell'eventuale periodo di preammortamento tecnico sia chiaramente indicata nei fogli informativi del mutuo; è bene, inoltre, cercare di concordare con l'istituto una data di stipula vicina a quella prevista per il pagamento della prima rata: difatto, minore è il preammortamento tecnico, minori saranno gli interessi che il mutuatario dovrà corrispondere.

Inoltre, occorre ricordare che pur rappresentando degli oneri aggiuntivi per il cliente, gli interessi di preammortamento non sono inclusi nel calcolo del cosiddetto Indicatore Sintetico di Costo (ISC).

Trova il tuo mutuo
Mutuo richiesto
  €
Durata
anni
Valore immobile
  €
Cerca mutuo
© 2010-2017 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - MutuiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto – Calcolalo ora